E allarme precarietà e sommerso, al via campagna nel turismo

23/07/2012

Scopriamo il sommerso, regolarizziamoci`. Questo lo slogan della campagna nazionale lanciata dalla Filcams Cgil contro il lavoro irregolare nel turismo. In questa estate 2012 di crisi occupazionale, la Filcams Cgil lancia l`allarme: "Trovare un lavoro temporaneo (regolare) potrebbe sembrare un privilegio. In un settore come il turismo, nella stagione estiva, crescente è il rischio spiegano dal sindacato- della precarietà e della proliferazione di lavoro nero e irregolare". I lavoratori del settore, secondo i dati del sindacato, oscillano tra i 900mila e 1 milione e mezzo, in alta stagione; il comparto è caratterizzato da una forte presenza femminile (il 58% degli addetti, con una punta del 77% nell`intermediazione) e giovane: sono infatti oltre il doppio della media i lavoratori con meno di 24 anni. "La crisi economica -afferma preoccupato Cristian Sesena, segretario nazionale della Filcams Cgil, responsabile del settore del turismo- spinge spesso tante lavoratrici e lavoratori italiani, migranti e giovani, a subordinare al bisogno di un salario, il sacrificio delle più basilari forme di tutela".