DUN & BRADSTREET RISTRUTTURA: 105 LICENZIAMENTI IN ITALIA

23/09/2004

FILCAMS-Cgil

Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

23 settembre 2004

DUN & BRADSTREET RISTRUTTURA: 105 LICENZIAMENTI IN ITALIA
Comunicato stampa Rsu D&B

La D&B, azienda leader a livello mondiale nel settore delle informazioni sul credito, ha prospettato, nell’ambito di una riorganizzazione strategica comportante la cessazione di 1000 posizioni lavorative globali, la riduzione di 105 dipendenti in ambito italiano corrispondenti al 40% dell’ organico nelle aree Customer Service, Operations, Amministrazione vendite e Contabilità fornitori entro aprile 2005.

E’ prevista a breve l’apertura della procedura di mobilità (legge 223/91),

Le riduzioni occupazionali, connesse a preannunciate esternalizzazione e delocalizzazione di attività, prevedono la possibilità di reimpiego solo per 20 lavoratori (Customer Service), mentre per circa 80 vengono escluse prospettive occupazionali in D&B o nell’azienda acquirente le attività il cui nominativo sarà ufficializzato entro poche settimane.

I lavoratori direttamente coinvolti sono impiegati nella sede di Milano e nelle filiali di Torino e di Bari.

L’azienda si dichiara unicamente disponibile ad incentivazioni economiche ed a servizi di outplacement.
La Rsu ha espresso una valutazione pesantemente negativa per le conseguenze traumatiche sui lavoratori ed ha rimarcato il mancato rispetto degli accordi sindacali aziendali.

Contro i licenziamenti e per prospettive occupazionali è stato, pertanto, proclamato un primo sciopero per venerdì 24 settembre che si terrà dalle 9.30 sino ai turni di mensa.

Presso gli uffici di Milano di via dei Valtorta 48 si terrà un presidio con la presenza dei delegati e di lavoratori delle filiali e di dirigenti sindacali di categoria.

Per informazioni:
ufficio Rsu: 02.28455622
Leite Fulvio (Filcams-Cgil): 335.5842016
Foti Pippo (Fisascat–Cisl): 349.2213939
Pilo Bruno (Uiltucs-Uil): 338.2120343