Dun & Bradstreet ne licenzia 84

14/12/2004

    martedì 14 dicembre 2004

    Credito
    Dun & Bradstreet ne licenzia 84

    La Dun & Bradstreet , leader a livello mondiale e italiano nelle informazioni sul credito, ha aperto la peocedura di mobilità per 84 licenziamenti (60 a Milano, 15 a Bari e 9 a Torino) su un organico di 260 dipendenti.

    Negli ultimi 5 anni, mentre il valore in borsa quadruplicava, il personale è già stato dimezzato. Adesso verranno esternalizzati rapporti informativi, amministrazione vendite, contabilità fornitori ed assistenza clienti.

    Il partner predcelto è Ibm , che rileverà solo i 20 lavoratori dell’assistenza clienti, mentre le altre atttività saranno delocalizzate a Budapest e Cracovia e i relativi dipendenti D&B – privi di ammortizzatori sociali – saranno licenziati.

    Filcals, Fisascat e Uiltucs, dopo tre scioperi già effettuati, hanno indetto per oggi una nuova iniziativa di lotta.