DRAMMATICA LA SITUAZIONE DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DE “I VIAGGI DEL VENTAGLIO”

03/12/2009

3 dicembre 2009

Drammatica la situazione delle lavoratrici e dei lavoratori de "I Viaggi del Ventaglio”

Si fa sempre più drammatica la situazione delle lavoratrici e dei lavoratori de "I viaggi del Ventaglio". Il gruppo quotato in borsa, gestisce un Tour Operator e molte strutture turistiche, sia in Italia che all’estero; occupa 1800 persone, circa 800 lavoratori in Italia, di cui 200 nel Tour Operator, e circa 1000 nelle strutture all’estero.
Dalle notizie apparse sulla stampa emerge che il gruppo andrà verso il concordato preventivo, creando una new company, che dovrà tenere il gruppo sul mercato, e porrà in liquidazione le altre aziende.
“Non sappiamo come e quanti lavoratori saranno coinvolti nelle operazioni” dichiara la Filcams Cgil “ma la notizia aggrava una situazione già critica”.
I lavoratori, da giorni, stanno protestando, perché l’azienda non fornisce alcuna risposta rispetto al pagamento delle retribuzioni e con l’approssimarsi della fine dell’anno, si fa sempre più concreta l’ipotesi che non verrà pagato né lo stipendio di novembre, né la tredicesima.
Le ricadute sui lavoratori sarebbero pesantissime, sia in termini economici che occupazionali, dipendenti del Tour Operator, animatori e personale di assistenza che rischia di perdere il lavoro e di ritrovarsi ad affrontare un lungo calvario per il recupero di tutte le spettanze.
“Attendiamo, nei prossimi giorni” prosegue la Filcams Cgil “la convocazione di un tavolo istituzionale, come abbiamo formalmente richiesto al Ministero delle attività produttive, in quanto riteniamo essere l’unica possibilità di avere garanzie per i lavoratori.