Domina vacanze apre 21 alberghi

11/02/2004


ItaliaOggi (Turismo)
Numero
035, pag. 14 del 11/2/2004

di Pier Giorgio Cozzi

Presentati a Sharm el Sheikh i piani di sviluppo.
Domina vacanze apre 21 alberghi

Bit addio. Benvenuto new beat, nuovo ritmo. Questa la sintesi della filosofia 2004 di Domina vacanze. Da quest’anno diserterà la manifestazione fieristica milanese dedicata al turismo. L’annuncio è stato dato personalmente da Ernesto Preatoni a circa 500 agenti di viaggio, tour operator e giornalisti convenuti al Domina Coral Bay resort & casino di Sharm el Sheikh, per partecipare alla prima convention Domina travel presso il resort composto da 1.600 fra camere e suite. ´Abbiamo scelto di riunire al Domina Coral Bay i più importanti operatori del turismo di vacanza’, ha spiegato Ernesto Preatoni, ´perché valutassero di persona le novità, l’offerta turistica e le proposte commerciali riservate loro da Domina vacanze’, un gruppo che, nel 2003, ha fatturato circa 150 milioni di euro, dando lavoro a oltre 8 mila persone e che ha raggiunto una percentuale di occupazione dei suoi alberghi del 70%. Attualmente fanno parte del gruppo 60 alberghi di proprietà o in gestione in Italia (nelle località di villeggiatura e in numerose città) e nel Mar Rosso, in Africa, nelle principali città dell’Europa del Nord e nei Paesi Baltici. In occasione della convention e del successivo workshop, i responsabili delle otto business unit di Domina vacanze hanno presentato i nuovi cataloghi inverno 2003-primavera 2004 e le principali novità, che caratterizzano lo sviluppo dell’offerta turistica del gruppo, prima catena alberghiera italiana nel mondo. La società, infatti, aprirà, nei prossimi due mesi, 21 nuove strutture in Italia (Domina Prestige Giudecca a Venezia, Genius a Milano-Malpensa, Domina Cassia a Roma) e all’estero (Budapest, Poznan, Grecia, Taskent, Lubljana e in Tunisia ad Hammamet), che porteranno così il numero degli hotel di proprietà o gestiti a quota 65.

Novità anche sul fronte delle crociere sul Nilo: è imminente il varo della terza nave da crociera della flotta Domina. Novità anche sul fronte del turismo d’affari e incentive. Nel resort Domina di Coral Bay infatti è stato recentemente inaugurato un centro congressi in grado di ospitare oltre 1.200 persone che, nel suo primo periodo di attività, contribuisce già al fatturato della struttura ricettiva per circa il 15%. Il futuro del gruppo è ambizioso: il progetto prevede di arrivare, entro dieci anni, alla gestione diretta di un totale di 500 alberghi e di poter realizzare in Italia una catena alberghiera con un profilo internazionale. (riproduzione riservata)