“Domeniche 1″ Negozi sempre aperti

15/11/2004

    domenica 14 novembre 2004

    Pagina V –Torino

    Da oggi e fino a Natale i commercianti possono rinunciare al giorno di chiusura festivo
    Negozi sempre aperti
    Tessore: vogliamo rilanciare i consumi
    Tra i mercati solo a Santa Rita ci saranno i banchi
    Martedì la giunta vara il piano traffico per dicembre

      GINO LI VELI

        Da oggi e fino a Natale, negozi, centri commerciali e anche i mercati rionali possono rimanere aperti nei giorni festivi in tutta la città, rispettando il consueto orario. E´ la grande novità dell´inverno 2004 che, dicono i sostenitori dell´iniziativa, potrebbe favorire una ripresa dei consumi. «L´apertura è una facoltà – ricorda l´assessore al Commercio Elda Tessore -. E´ un´opportunità che viene concessa agli operatori. Nasce questa sorta di anticipo rispetto alle aperture di dicembre in quanto rispetto al protocollo d´intesa firmato mesi fa con altri 19 Comuni per regolamentare la materia, Torino aveva ancora un bonus di aperture non utilizzato. L´idea è stata quella di utilizzarlo a ridosso delle festività natalizie, per provare a dare un impulso alle vendite. Ognuno, ovviamente, può regolarsi in base al tipo di attività e verificare se può essere conveniente o meno l´apertura».

        Non tutti, per il momento, hanno però intenzione di utilizzare questa opportunità: tra i mercati rionali oggi resterà aperto solo quello di piazza Santa Rita. In molti sono in posizione di attesa. A prevalere è la preoccupazione per l´aumento dei costi (personale, spese varie) che l´apertura può comportare rispetto agli introiti che può favorire. E anche tra i negozianti tradizionali non mancano i dubbi mentre sono favorevoli i rappresentanti della grande distribuzione, ai quali non dispiacerebbe che l´opportunità delle aperture festive venisse concessa tutto l´anno.

        La liberalizzazione festiva avrà anche qualche conseguenza sul piano della circolazione, soprattutto in centro. All´assessorato alla viabilità stanno infatti lavorando in questi giorni al cosiddetto «piano di Natale» che oltre all´entrata in funzione della tradizionale navetta elettrica per le vie del centro, dovrebbe avere, come elemento nuovo, oltre al ritorno della sosta (già avvenuto da una settimana) in un tratto di via Roma tra piazza Castello e piazza San Carlo la possibilità della sosta in via Carlo Alberto e via Lagrange, liberate dal passaggio dei tram e bus trasferiti in via Accademia Albertina, molto probabilmente a fine mese. Per annunciarla definitivamente, l´assessore attende l´esito della discussione politica sulla mozione presentata dal gruppo della Margherita che invece intende mantenere nelle due strade centrali almeno il passaggio della linea 61. Se ne discuterà domani in Consiglio e poi martedì nuovamente in giunta.