DOMANI SCIOPERO DELLA SPESA

15/09/2003

Filcams-Cgil
Federconsumatori

15 settembre 2003

DOMANI SCIOPERO DELLA SPESA
Comunicato congiunto Federconsumatori – Filcams-Cgil

Federconsumatori e la segreteria nazionale Filcams-Cgil, esprimono forte preoccupazione per la situazione economica attuale, caratterizzata da un forte calo della spesa che interessa i beni di largo consumo e coinvolge ampi strati della popolazione soprattutto a reddito medio-basso. Dall’orto-frutta all’abbigliamento e al settore del turismo si evidenzia ogni giorno di più una situazione di sofferenza della domanda. L’inflazione galoppante genera conseguenze sempre più gravi sul potere d’ acquisto delle retribuzioni.

Federconsumatori e Filcams vogliono portare all’attenzione di tutti le gravi conseguenze che questo stato di cose determina, non solo per il tenore di vita delle famiglie, ma anche per le ripercussioni che la crisi dei consumi avrà sui livelli occupazionali di un settore importante, per la nostra economia, quale quello del commercio.

La mancanza d’interventi del governo sui processi di modernizzazione di settori importanti, quali energia e trasporti, il mancato monitoraggio e controllo dei prezzi, anche per restituire fiducia ai consumatori, nonché la mancata adozione di misure di riforma del settore del commercio, contribuiscono ad aggravare la crisi attuale.

Per tutti questi motivi Filcams-Cgil condivide le iniziative indette dall’ Intesa dei Consumatori per il 16 settembre e invita i propri iscritti a aderire allo sciopero della spesa in programma per lo stesso giorno.

Federconsumatori e Filcams-Cgil concordano di rivedersi a breve per organizzare, anche insieme alle altre associazioni aderenti all’Intesa, un’iniziativa pubblica congiunta, dove saranno presentate proposte per modernizzare il settore del commercio e rilanciare i consumi.