Domani Mediaset si ferma di nuovo È la seconda volta

19/01/2010

Domani si fermano per la seconda volta i dipendenti Mediaset. Lo sciopero, annunciato nei giorni scorsi dai sindacati contro l’esternalizzazionedi56lavoratori -perlo più donne – addetti al trucco, alla sartoria e alle acconciature, è stato confermato ieri dalla segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel- Cisl e Uilcom-Uil. Con lo stato d’agitazione parte anche il blocco degli straordinari. Dipendenti e sindacati temono che l’esternalizzazione di questi comparti, che finiranno alla Pragma Service, sia la prima di una serie. Mediaset ha smentito questa ipotesi e ha assicurato che la cessione del ramo d’azienda «fornirebbe garanzie occupazionali (durata della commessa di cinque anni) e mantenimento delle attuali condizioni retributive». Quello di domani è il secondo sciopero nella storia trentennale del Biscione. Il primo, del dieci e dell’undici gennaio, ha comportato diversi problemi alle trasmissioni dei programmi di Canale 5, Rete 4 e Italia 1, per via dell’alta adesione in tutte le sedi del gruppo. Prima di incrociare le braccia,le truccatrici di Roma e Milano avevano scritto al premier Berlusconi per chiedergli di indurre i vertici della sua azienda a cambiare strada. Ma non ha funzionato.