Domande senza Risposta

07/03/2005

    lunedì 7 marzo 2005

    Domande
    senza Risposta

      1. Di chi era l’auto su cui la Sgrena e Calipari stavano andando all’aeroporto? Era dell’Ambasciata? Aveva una targa nota o ignota? Aveva indicazioni di nazionalità?

        2. Perché non c’era l’Ambasciatore? Era informato? Era in contatto? Con chi?

          3. Perché una sola automobile? Tipicamente nelle aree di rischio ci si avventura sempre in convoglio, e così sentiamo descrivere tutti gli spostamenti in Iraq. Come mai non c’era neppure una seconda automobile?

            4. Perché – come si chiede Luciano Violante – “tanta fretta”? Non sarebbe stato logico aspettare il mattino dopo? Quale ragione ha indotto ad accelerare l’operazione?

              5. L’aereo militare italiano che avrebbe dovuto riportare subito in Italia la Sgrena e i suoi salvatori era già all’aeroporto di Baghdad? Se non c’era, perché? E quando è arrivato?

                6. Sulla strada dell’aeroporto quanti check point c’erano? Si tratta di punti fissi o di verifiche volanti? Il punto da cui si è sparato era un posto di controllo o una pattuglia occasionalmente di passaggio?

                  7. Dal momento che il governo era in contatto telefonico con Calipari, quali erano gli ordini dati agli italiani? E a quale ente emericano sono stati comunicati dal nostro governo?

                    8. Quali organi fissi di collegamento ci sono fra comando italiano e comandi americani e perché, se questo collegamento esiste, non è stato coinvolto in un caso così importante?

                      9. Quali organi di collegamento ci sono fra governo italiano e governo americano, considerato che tremila soldati italiani sono sotto comando americano ogni giorno e perché quest’organo politico – se esiste – non si è attivato?

                        10. Quanti colpi sono stati davvero sparati? E per quanti minuti?

                          11. Per quanto tempo la persona morta e i feriti sono rimasti circondati, isolati, sanguinanti, senza soccorso: secondi, minuti, o di più?

                            12. Chi, come, con quali mezzi ha provveduto a raccogliere il corpo di Calipari e a portare i feriti in ospedale? E poi chi e con quali mezzi ha provveduto al secondo accompagnamento in aeroporto?

                              13. Come mai non esiste su un fatto di tanta gravità una versione indipendente della Ambasciata Italiana a Baghdad, misteriosamente e totalmente assente da questa vicenda?