Documento CGIL-CISL-UIL sull’incontro con il Governo del 26/11/2001

DOCUMENTO UNITARIO CGIL-CISL-UIL

A seguito dell’esito negativo dell’incontro avuto con il Governo il 26 novembre 2001, le Segreterie Nazionali CGIL, CISL, UIL hanno deciso di contrastare le posizioni del Governo sui temi relativi alla delega sull’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori e l’arbitrato, sulla mancata definizione delle risorse economiche per il rinnovo dei contratti di lavoro del Pubblico Impiego e l’assenza di impegni e di risorse per l’occupazione e lo sviluppo delle Aree meridionali.

Per questi motivi CGIL, CISL, UIL indicono due ore di sciopero come prima iniziativa a sostegno delle posizioni sindacali in un confronto che si preannuncia lungo e con pesanti difficoltà da rimuovere. Lo sciopero dovrà attuarsi con assemblee in tutti i luoghi di lavoro nei giorni 5, 6 e 7 dicembre 2001, coordinate unitariamente dalle Strutture sindacali confederali regionali.

Per il Pubblico Impiego è prevista una iniziativa con otto ore di sciopero da attuarsi il 14 dicembre 2001.

Tutte le altre categorie che sono impegnate in proprie specifiche iniziative di lotta, armonizzeranno le medesime con le indicazioni di mobilitazione stabilite oggi dalle Confederazioni.

E’ programmata altresì, per il 12 gennaio 2002, una grande assemblea dei Delegati del Mezzogiorno che CGIL, CISL e UIL terranno in una città del Sud.

Le strutture regionali di CGIL, CISL, UIL sono impegnate a realizzare negli stessi giorni, unitamente a SPI, FNP e UILP, attivi unitari delle leghe dei pensionati sui temi al centro delle nostre iniziative.

Roma, 27 novembre 2001

Link Correlati
     Approfondimenti
     Cartolina Art.18