Documento Assoturismo/Confesercenti del 7/11/2002

Documento Assoturismo-Confesercenti per rinnovo
CCNL Turismo

Contrattazione di II livello e Bilateralità

Da condividere il ruolo e l’importanza della contrattazione di II livello che meglio risponde alle esigenze di carattere locale.

L’ambito di riferimento potrà essere quello regionale o provinciale o di bacino, secondo le specifiche esigenze e realtà.

La Contrattazione nazionale potrà individuare parametri di riferimento per la contrattazione di li livello volti alla definizione di standard di produttività.

Detti parametri dovranno essere elaborati facendo riferimento a fonti ufficiali e istituzionali quali l’Istat e gli Enti pubblici regionali e territoriali per il Turismo. Le parti stipulanti gli accordi territoriali potranno affidare agli Enti Bilaterali il compito di acquisire ed elaborare le suddette informazioni.

La Bilateralità dovrà essere potenziata su questi aspetti come anche su quello della formazione e dell’osservatorio del mercato del lavoro.

In particolare da considerare lo sviluppo da parte degli EBT di una progettualità specifica volta a regolamentare i flussi nei picchi stagionali più intensi di lavoratori stranieri qualificati verso i quali c’è già forte richiesta.

Anche in funzione del potenziamento delle competenze degli EBT si sottolinea la necessità ed urgenza di maggiore collaborazione e sintonia per la costituzione degli Enti nelle regioni a tutt’oggi sprovviste, individuando una linea nazionale concordata per la gestione delle criticità.

Part-time

Va realizzata una revisione delle norme contrattuali sul part-time in considerazione della nuova disciplina dettata dal DIgs 61/2000 (decreto Salvi) e delle specifiche esigenze del settore con particolare riferimento alle PMI.

In quest’ottica va realizzata una revisione delle fasce ad oggi vigenti. Inoltre va disposta per le specifiche esigenze delle PMI:

-l’introduzione di contratti di lavoro a tempo parziale della durata di 8 ore settimanali per il week- end cui potranno accedere studenti e/o lavoratori occupati presso altro datore di lavoro.

      Diverse modalità relative alla collocazione della giornata di lavoro potranno essere definite previo accordo aziendale ovvero previo parere vincolante di conformità dell’Ente Bilaterale territoriale.

-l’individuazione di forme di part-time week-end ; ad esempio per quelle mansioni che richiedono la presenza di lavoratori che effettuano operazioni di pulizia degli spazi nei locali e non raggiungono le 15 ore settimanali minime.

      Vanno individuate nel contratto le modalità di attuazione dell’esercizio delle clausole elastiche prevedendo per le PMI il riferimento al limite di preavviso di 48 ore.

      Va elevato a 150 ore il limite annuo massimo per il lavoro supplementare o in subordine lasciare il limite delle 130 ore attualmente previsto specificando l’esclusione dal computo delle ore effettuate per sostituzione di lavoratore assente con diritto alla conservazione del posto.

Assistenza Sanitaria Integrativa

La richiesta di istituzione di un Fondo Sanitario Integrativo per i dipendenti del settore turismo appare praticabile occorre però individuare soluzioni idonee che ne consentano la praticabilità e vedano la partecipazione di tutte le Organizzazioni imprenditoriali firmatarie dei diversi CCNL.

Gli organismi dirigenti del costituendo Fondo dovranno vedere la partecipazione di tutte le suddette Organizzazioni in base all’entità degli apporti contributivi che affluiranno al Fondo.

In subordine, e qualora detta strada non fosse praticabile, ogni Organizzazione, nell’adempimento dell’obbligo contrattuale assunto, sarà libera di utilizzare propri Strumenti per la realizzazione della copertura sanitaria.

Corresponsione TFR e pagamento retribuzione

Il trattamento di fine rapporto deve essere corrisposto all’atto della cessazione del servizio, dedotto quanto eventualmente fosse dovuto dal dipendente, nei tempi tecnici necessari alla elaborazione del tasso di rivalutazione, di cui alla legge 29 maggio 1982, n 297 e comunque non oltre la normale scadenza del periodo di paga del mese successivo a quello di cessazione.

La retribuzione sarà pagata al personale secondo le consuetudini locali ed in ogni caso non più tardi della fine del mese con una tolleranza massima di 10 giorni.

Quando ragioni tecniche derivanti dalla centralizzazione dell’amministrazione lo impediscano, deve essere corrisposto entro il termine sopra indicato un acconto pari al 90% della retribuzione presuntivamente dovuta con conguaglio nei 10 giorni successivi.

Inquadramento professionale (nuove figure)

Sono da apportare le seguenti integrazioni alla classificazione del personale:

LIVELLO QUARTO

Ispettore di spiaggia, intendendosi per tale colui che presta la propria attività in aziende di concessione demaniale avendo il compito di far rispettare le disposizioni di sicurezza, di guardiania e di pulizia sull’intera area data in concessione.

Ha inoltre compiti di sorveglianza, per il controllo ed il rispetto delle disposizioni impartite dalla direzione sia verso il personale addetto a tali mansioni, sia nei confronti della clientela stessa.

Controlla e segnala l’efficienza degli impianti e dei servizi messi a disposizione del pubblico.

LIVELLO QUINTO

Addetto a servizi vari, intendendosi per tale il lavoratore che presta la propria attività in PMI nelle quali per la semplicità della struttura e del modello organizzativo, partecipa a tutte le attività operative di cucina, bar, di sala, di cassa, di pulizia, di preparazione, distribuzione dei prodotti -

                                Roma 7 novembre 2002