DNV GL Business Assurance Italia, esito incontro 22/02/2018

Roma, 27 febbraio 2018

Testo unitario

il 22 febbraio scorso presso Assolombarda si è svolto il secondo incontro in merito all’apertura della procedura di mobilità aperta per 28 posizioni da DNV GL.

In merito alla richiesta fatta nell’incontro precedente dalle OO.SS. di valutare se la quantità di straordinario svolto potesse essere uno strumento di riduzione degli esuberi, l’azienda ha dichiarato che la quantità di straordinario svolto è così esiguo e concentrato su particolari condizioni che non permette il suo utilizzo in tal senso. Stessa considerazione è stata fatta in merito alla trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale. Inoltre, sempre su dichiarazione dell’azienda, la situazione dell’economia mondiale relativa ai settori di maggior peso per il gruppo DNV prevede ulteriori contrazioni nei prossimi due anni, rendendo di fatto strutturale la riorganizzazione in atto, che comporta una diversa dislocazione geografica ed una concentrazione dei servizi svolti.

Diversa la considerazione in merito all’utilizzo dello smart-working, che permetterebbe di gestire una o due posizioni lavorative, mentre una posizione è recuperabile dalla fusione del “training business” in “marketing&comunications”, il che porterebbe, considerando la dimissione già avuta, le posizioni attualmente in esubero da 28 a 26.

A fronte di quanto presentato dall’azienda le OO.SS. e le R.S.U. hanno ribadito che la condizione per raggiungere un accordo è condividere che unico ed esclusivo criterio di messa in mobilità è la non opposizione, invitando l’azienda a continuare a cercare soluzioni che portino alla diminuzione del numero di esuberi e proposte di uscita volontaria. L’incontro si è concluso con l’aggiornamento a lunedì 12 marzo p.v. alle ore 14.00, sempre presso Assolombarda.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sandro Pagaria