DML Trony, esito incontro 11/06/2018

Roma, 14 giugno 2018

Testo Unitario

In data 11 giugno 2018 presso la CGIL di Bologna – di Via G. Marconi 67,è avvenuto il primo incontro Nazionale Unitario con la Direzione DML/Trony sui Diritti d’Informazione.

Nel corso del suddetto la Direzione aziendale rappresentata dalla Dott.ssa Maria Chiara Pieraccini resp.Risorse Umane, coadiuvata da Massimo Tassinari della CNA di Ravenna, ci ha illustrato lo stato di salute dell’azienda fondata nel 2002 dall’unione di due aziende familiari e che conta ad oggi di 23 p.d.v.

Il 5/7 i p.d.v. diventeranno 24 aggiungendosi ai 23 la nuova apertura di Padova Brentelle.I punti vendita suddetti sono tutti a gestione diretta, con fondi in affitto di non meno di 1000 metri quadrati; la politica di assunzioni prevede, per scelta aziendale, nella quasi totalità dei 575 Dipendenti (di cui circa il 40% di Donne) il Contratto Full Time, al quale viene impartita una specifica formazione professionale/aziendale.

L’azienda DML non è presente, né si occupa direttamente, di vendite on-line, pur accusando, come altri competitor sul mercato, dell’aggressività di tale canale.
Il costo del lavoro/fatturato si aggira intorno al 10%. Applicano Il CCNL Commercio e terziario Confesercenti, il Fondo Aster per l’Assistenza Sanitaria Integrativa, Fon.Te come Previdenza Complementare, mentre versano ai singoli Enti Bilaterali di carattere Regionale afferenti a Confesercenti.

Dei 575 Dip., circa 200 sono Contratti a Tempo Determinato, accesi attraverso l’articolato del 66 Bis,sostituzioni, Start Up, ma di fatto con una percentuale più alta rispetto al dettato contrattuale. L’azienda ha dichiarato che ha già provveduto alla conferma a T.I di una trentina di T.D e che da qui al 31-12-18, attraverso la conferma di ulteriori circa 40 T.D a T.I, dovrebbe rientrare nelle percentuali max previste dal CCNL.

Come OO.SS.NN. abbiamo proposto di intraprendere un tavolo negoziale che porti, attraverso l’instaurazione di un Contratto Integrativo Aziendale nazionale, alla risoluzione concertata e condivisa di tutte le criticità aziendali poste dalle OO.SS., ponendo le basi anche per erogazioni di II° livello aventi le caratteristiche previste dalle Normative riguardo detassazione e quant’altro.

A tal scopo, riservandoci l’invio di una piattaforma rivendicativa, abbiamo fissato le date del 26/6 p.v .
dalle ore 16,00 , presso la Fisascat Cisl Nazionale, Via dei Mille 56 Roma per il prosieguo del confronto.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sergio Aliprandi