DIVENTA LEGGE IL DDL SICUREZZA

03/07/2009

Approvate le ronde dei cittadini e il reato di immigrazione clandestina

È stato approvato ieri in Senato il ddl sicurezza. Il reato di immigrazione clandestina, il prolungamento fino a sei mesi della permanenza nei centri di identificazione, la tassa di soggiorno, la stretta sui matrimoni tra italiani e stranieri, il carcere per chi affitta ai clandestini, la schedatura dei clochard e la legalizzazione delle ronde di cittadini fanno ormai parte di una legge di stato.
Per il governo è la “realizzazione di una parte fondamentale del programma di centrodestra”; per l’opposizione, invece, è solo un atto di prepotenza "senza alcuna efficacia per la sicurezza dei cittadini ed una grave violazione dei diritti civili degli immigrati".
Anche dal Vaticano arrivano le critiche; la Santa Sede sostiene che questa è una “norma che porterà dolori e difficoltà per persone che, già per il fatto di essere irregolari, si trovano in una situazione di precarietà".