Distribuzione Cooperativa, Comunicato sindacale 13/7/2011

COMUNICATO SINDACALE

innanzitutto la Filcams CGIL Nazionale esprime grande soddisfazione per la riuscita delle 8 ore di sciopero che nella maggior parte dei territori sono state effettuate il 9 Luglio, facendo diventare quella giornata un grande unico sciopero nazionale dei lavoratori della distribuzione cooperativa. L’adesione è stata oltre le aspettative, dimostrando che le istanze della Filcams CGIL non sono strumentali ma trovano l’ampia condivisione dei lavoratori.

Nei giorni 11 e 12 Luglio 2011 il tavolo è ripreso e abbiamo quindi proposto alle cooperative di riprendere la trattativa cambiando il terreno su cui lavorare che quindi non può continuare ad essere quello finora proposto.

Di contro ci è stato risposto che nulla è ritirato dal tavolo, compreso la malattia, finché la Filcams CGIL non sarà in grado di fare proposte che recuperino tutto il differenziale di costo del lavoro di cui le cooperative dichiarano di aver bisogno per competere sul mercato con le aziende private.

Ci sono stati proposti dei nuovi testi sull’orario di lavoro che sostanzialmente ancora una volta recepiscono la loro volontà di depotenziare il ruolo delle rappresentanze sindacali nei luoghi di lavoro ma soprattutto riconfermano la volontà di fare un doppio regime sugli orari per i nuovi assunti.

La trattativa si sta dunque avvicinando ad una fase decisiva in cui si verificherà se le cooperative hanno intensione di fare un contratto dignitoso per i lavoratori.

La trattativa riprenderà il giorno 14 Luglio 2011 alle ore 13,00 ma la delegazione trattante Filcams è convocata alle 11,30 presso l’Hotel Metropole a Roma.

p.la Filcams Cgil Nazionale

Carlini/Sgargi/Di Labio

Roma, 13 luglio 2011