Distensione tra sindacati ed albergatori dell’Adac

28/09/2011

CESENATICO. I sindacalisti lo avevano chiesto ed eccoli accontentati. Storico incontro, giovedì sera, nella sede dell’Adac di via Mazzini, tra albergatori e rappresentanti di Cgil e Cisl. Presenti il consiglio direttivo dell’Associazione degli Albergatori Cesenatico (Adac) ed una delegazione dei sindacati della categoria lavoratori del turismo, composta da Michele Dall’Ara ed Ercole Pappalardo. Sono intervenuti anche il consulente del lavoro Mauro Agostini e il presidente di Adac Servizi Bruno Gobbi.
Il faccia a faccia era stato sollecitato in particolare dalla Cgil, all’indomani della conclusione dell’assemblea di fine stagione degli albergatori associati all’Adac. Giancarlo Barocci, presidente dell’Adac, ha spiegato che quell’appuntamento era un momento istituzionale e solo per questo i sindacati non sono stati mai invitati.Nell’incontro di giovedì (nella foto) sindacati e imprenditori si sono misurati su questioni che assillano il mondo del lavoro: lo sviluppo dell’apprendistato, la regolamentazione dei riposi, la questione dei picchi di lavoro orari e stagionali, le sospensioni, la necessità di una formazione professionale adeguata e continua. Entrambe le parti hanno condiviso il bisogno di combattere il lavoro nero, in quanto oltre a danneggiare i lavoratori è una delle forme più disdicevoli di concorrenza sleale tra le aziende, a danno di quelle che rispettano la legge. Si è perlato anche della nuova piattaforma del contratto territoriale del turismo. E’ stato concordato di costituire una commissione di lavoro mista, che inizierà ad operare fin dalle prossime settimane. Ed entro l’autunno sarà organizzato a Cesenatico un convegno nazionale sulle tematiche del lavoro stagionale nel turismo.