Dipendenti in sciopero l’Ipercoop anticipa la chiusura serale

19/07/2011

NAVACCHIO
Lunghe code alle casse e chiusura anticipata, ieri sera, all’Ipercoop di Navacchio. Uno sciopero di otto ore da svolgere a livello territoriale entro oggi: lo ha proclamato la Filcams Cgil, per contrastare l’andamento della trattativa del contratto nazionale della distribuzione cooperativa. «Abbiamo chiesto che le cooperative ritirino dal tavolo i temi che per noi sono completamente irricevibili e non permettono di proseguire verso un accordo unitario» ha affermato la Filcams Cgil – non siamo disponibili a trattare di deroghe al ccnl, malattia, doppi regimi di trattamenti economici e normativi tra vecchi e nuovi assunti, o riduzione del II livello di contrattazione». Le cooperative hanno dichiarato di non poter accogliere la richiesta. I dipendenti delle cooperative, circa 60mila lavoratrici e lavoratori, di diverse regioni, Puglia, Toscana, Umbria, Lazio, Emilia Romagna, oltre ad incrociare le braccia hanno lanciato un appello ai consumatori per invitarli a non fare la spesa durante la loro giornata di sciopero.