Dipendenti furiosi: «Niente stipendio, stop al servizio a partire da lunedì»

14/04/2011


NIENTE STIPENDIO, niente servizio. L`Ostello della gioventù «Guido Riccio» rischia di chiudere se il grido di dolore dei dipendenti della struttura non verrà raccolto nelle prossime ore. A lanciarlo sono stati i sindacati – Filcams Cgil e Fisascat Cisl – in una lettera indirizzata al sindacato e alla cooperativa Luce a cui gli operatori (tra i quali due donne) afferiscono. «In considerazione che i dipendenti devono ancora percepire le retribuzioni dei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2011 più la tredicesima 2010, a partire da lunedì 18 aprile minacciano – il personale non garantirà la copertura del servizio e la funzionalità dell`Ostello». Gli addetti sono disperati, denunciano «l`indifferenza dell`amministrazione» che «in realtà ha indetto un bando per la gestione, andato deserto», spiega Franco Capaccioli della Filcams Cgil. «Non ci sono dubbi – prosegue -: se non interverranno novità l`attività dell`Ostello rischia il collasso». Un peccato lasciare che la città perda l`ennesimo servizio.