Dipendenti di farmacia privata: siglato l’accordo

09/05/2005
    SaluteEuropa
    Quotidiano d’informazioi scienfiche

    venerdì 6 maggio 2005

    Dipendenti di farmacia privata: siglato l’accordo

    Federfarma in rappresentanza degli oltre 16.000 titolari di farmacia privata associati e le Organizzazioni sindacali Filcams-Fisascat-Uiltucs, che rappresentano oltre 30 mila dipendenti, laureati e non, di farmacia hanno siglato a Roma il 5 maggio 2005 l’ipotesi di Accordo per il rinnovo del CCNL di categoria.

    Il suddetto Accordo sindacale, diretto a rinnovare la parte normativa, scaduta il 31 gennaio 2002 e quella economica, scaduta il 31 gennaio 2004, del rapporto di lavoro in farmacia scadrà il 31 gennaio 2006.

    L’ipotesi di Accordo è attualmente al vaglio della base associativa di entrambe le Parti per la relativa approvazione.

    Il presente rinnovo contrattuale ha richiesto il forte impegno delle Parti che, dopo quasi un anno di trattative e ben 12 riunioni, sono riuscite a trovare un’intesa su alcuni aspetti fondamentali dell’attività lavorativa in farmacia.

    Si è trattato, in particolare, di concordare sull’impostazione da conferire ai meccanismi di flessibilità e alle nuove tipologie contrattuali introdotte dalla cd riforma "Biagi", quali l’apprendistato, il part-time flessibile ed elastico, il contratto di inserimento in modo da giungere ad un punto di equilibrio, di reciproca soddisfazione, per entrambe le Parti.

    E’ stato compiuto un passo importante in direzione dell’introduzione, non appena sarà chiaro e definito il sistema legislativo di riferimento, della previdenza complementare anche nel settore delle farmacie.

    E’ stato confermato l’Ente Bilaterale Nazionale, che darà, mantenendo la sua unicità, maggiore spazio alle esigenze locali,soprattutto in materia di formazione e aggiornamento professionale.

    Sotto il profilo prettamente economico Federfarma e le OO.SS. hanno raggiunto un’intesa soddisfacente sia per quanto riguarda la misura dell’aumento retributivo che la copertura economica della carenza contrattuale per l’anno 2004 e i primi mesi dell’anno 2005.