Dipendenti degli studi: formazione gratuita

28/04/2006
    venerd� 28 aprile 2006

    Pagina 46

      In dirittura d’arrivo il secondo bando di Fondoprofessioni. Tre milioni per i dipendenti degli studi

        Formazione gratuita

          di Ignazio Marino

            In arrivo oltre tre milioni di euro per la formazione dei dipendenti degli studi professionali. Sta per essere ultimato il secondo bando di Fondoprofessioni, il Fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua, nato dall’accordo tra Consilp-Confprofessioni, Confedertecnica, Cipa e Cgil-Filcams, Cisl-Fisascat e Uil-Tucs. Con la sua approvazione da parte del consiglio di amministrazione del Fondo, prevista per il 17 maggio, partiranno immediatamente i termini per la presentazione dei progetti di formazione da parte delle associazioni di categoria aderenti alle confederazioni socie del Fondo, dalle associazioni temporanee di imprese e da singoli studi o aziende nei quali trovi applicazione il contratto collettivo degli studi professionali. Il nuovo bando si chiuder� il 30 settembre, mentre le attivit� formative dovranno terminare entro il 31 gennaio. Dopo scatter� la fase di analisi costi/benefici del fondo. Che in questa fase iniziale � stato alimentato dal trasferimento del finanziamento da parte dell’Inps di 9.960.000,00 euro. Mentre, finito il rodaggio, la formazione sar� alimentata solo dai contributi (calcolati in uno 0,30% della retribuzione lorda del dipendente) che i professionisti datori avranno deciso di versare attraverso le dichiarazioni Dm/10. Anche se al momento, come spiega Franco Valente, direttore di Fondoprofessioni, �non � ancora noto il numero dei professionisti che hanno aderito perch� i dati dell’Inps, nonostante le nostre continue richieste, non ci sono mai pervenuti’. Sempre Valente fa il bilancio del primo bando che ha visto finanziare progetti per un importo di 4.019.695 euro. E spiega: �Al momento stiamo monitorando le iniziative che sono state finanziate. Ci risulta che il 75% di questi sono gi� in corso e stiamo cercando di capire quali problemi ci sono per gli altri. Anche se, non bisogna dimenticarlo, le attivit� formative devono concludersi entro il 15 agosto. Alcune categorie’, continua Valente, �hanno ottenuto contributi anche per cinque progetti. Magari ne hanno realizzati quattro e ancora ne manca uno’. In attesa dei dati definitivi, Fondoprofessioni stima in circa 5 mila il numero dei beneficiari degli eventi di formazione, concentrati per lo pi� nelle aree economico-giuridico e sanitaria. �Nel secondo bando’, spiega il direttore, �aggiusteremo alcune procedure.

              Per esempio in questa prima fase non hanno potuto beneficare dei contributi i collaboratori a progetto dei professionisti dell’area tecnica’. (riproduzione riservata)