DIMINUISCE IL COMMERCIO AL DETTAGLIO: LA CRISI NON È FINITA

26/03/2010

26 Marzo 2010

Diminuisce il commercio al dettaglio: la crisi non è finita

I dati diffusi ieri dall’Istat dimostrano che purtroppo la crisi non è finita. Le vendite del commercio al dettaglio, a gennaio, sono complessivamente diminuite dello 0,5% e del 2,6% rispetto a un anno prima. Pane, carne, vino, olio d’oliva, agrumi, primi patti surgelati, salumi: sono i prodotti che hanno subito un calo maggiore, sia nella grande distribuzione (-3,5% su base annua), sia nei piccoli negozi (-3,1). Secondo la CONFCOMMERCIO la crisi dei consumi è causa della bassa crescita, mentre le associazioni dei consumatori chiedono al governo la detassazione dei redditi fissi.