Dico Tuodì, esito incontro 06/07/2017

Roma, 6 luglio 2017

    Testo Unitario

    In data 6 Luglio si è svolto presso la Confcommercio di Roma l’incontro con il GruppoTuodi-Dico Discount.
    La proprietà ha manifestato la volontà di garantire la continuità dell’attività ormai paralizzata in molte realtà territoriali, in ragione della mancata fornitura delle merci.
    La stessa proprietà per voce del Cav. Faranda ha evidenziato la possibilità di addivenire ad un “ concordato”, o in caso contrario di poter garantire la continuità dei rapporti di lavoro, anche attraverso la vendita a pezzi- “spezzatino”- della rete di vendita.
    Implicitamente quest’ultimo scenario potrebbe portare la logistica e i servizi centralizzati ad essere inutili con conseguenze occupazionali problematiche.
    Anche la dichiarazione aziendale di possibile ripresa della fornitura delle merci a punto vendita, a partire dal prossimo 17 Luglio, appare poco concreta e lascia aperti tutti gli scenari.
    Nella sostanza, l’incontro tanto atteso che doveva rappresentare una concreta svolta per conoscere il futuro del Gruppo (4000 occupati e 400 punti vendita) non ha prodotto alcuna novità, piuttosto ha alimentato le preoccupazioni già presenti .
    Filcams, Fisascat e Uiltucs considerando la situazione aziendale insostenibile, chiedono chiarezza sulle prospettive aziendali e sulla salvaguardia dell’occupazione. Le stesse Federazioni Nazionali al fine di ottenere risposte certe sul futuro hanno proclamato 4 ore di sciopero nazionale, per la giornata di Sabato 8 Luglio.
    Inoltre, chiederanno nuovamente la tempestiva convocazione di un tavolo per la gestione della crisi aziendale preso Ministero dello Sviluppo Economico e realizzeranno una campagna di informazione sullo stato di crisi del Gruppo Faranda. Le strutture territoriali FILCAMS-FISASCAT-UILTUCS sono nell’opportuna possibilità di definire le modalità per lo svolgimento dello sciopero e a sostanziare altre eventuali iniziative (conferenze stampa, concentramenti, ecc.) utili a far conoscere la vertenza al fine di scongiurare drammatici scenari.

      p. La Filcams CGIL Nazionale

                          Giovanni Dalò