DICO E TUODÌ, I SINDACATI INCONTRANO L’AZIENDA

15/03/2013

15 marzo 2013

Dico e Tuodì, i sindacati incontrano l’azienda

Si è tenuto l’incontro tra la dirigenza DICO, e la Filcams Cgil, la Fisascat Cisl e la Uiltucs Uil Nazionali e territoriali e le RSA della provincia di Napoli, Salerno e Prato.
L’Azienda ha confermato l’intesa con il Gruppo Tuo per l’operazione di scambio delle quote societarie della DICO, unitamente all’acquisizione da parte di Coop dei 54 supermercati facenti capo ai marchi Despar, Interspar e Ingrande che dovrebbe perfezionarsi entro la fine del mese di Marzo.
Non è più economicamente sostenibile da parte delle cooperative proseguire l’esperienza nei discount, stante le difficoltà fin qui dimostrate e l’azienda ha dichiarato che il gruppo acquirente, grazie all’esperienza acquisita con il marchio Tuodì, potrà garantire lo sviluppo della catena, oggi a marchio Dico, ed il mantenimento dei livelli occupazionali.
Le organizzazioni sindacali ritengono incomprensibile che mentre il settore discount ha fatto registrare un +2,9% nel 2011 e +1,6% nel 2012, quindi risultati anticiclici rispetto alla crisi, DICO ha avuto perdite per 40M di euro nello stesso biennio, e ha accumulato nei confronti delle cooperative debiti per 54M di euro.
Criticato inoltre dai sindacati il mancato confronto preventivo, contrariamente a quanto le consuetudini e le norme contrattuali imporrebbero, dichiarando tale atteggiamento contrario ad una prassi di corrette relazioni sindacali e causa di preoccupazioni ulteriori stante il clima di tensione già in corso tra i lavoratori. “Riteniamo inoltre necessario” proseguono “ricevere informazioni più precise sul piano aziendale che le imprese intendono portare aventi nelle rispettive competenze con particolare attenzione alla garanzia occupazionale e contrattuale dei lavoratori” ed è stato richiesto con urgenza un incontro congiunto con le due società.