Despar, i sindacati non mollano

08/04/2010

SALERNO — Cisl e Cgil a muso duro contro il patron di Cavamarket Antonio Della Monica. L’incontro, svoltosi ieri pomeriggio presso la sede di Confindustria Salerno, tra l’imprenditore metelliano ed i rappresentanti sindacali di categoria, con la mediazione dell’associazione industriali salernitani, è finito con un’ulteriore tegola pronta a piombare addosso ai lavoratori del gruppo Despar. «Antonio Della Monica – scrive la Cisl in un comunicato – si è detto pronto a vendere ma ad una sola condizione: quella di liquidare tutte le attività del gruppo e licenziare tutti i dipendenti dell’azienda. Una soluzione che non è affatto piaciuta ai sindacati di categoria, che hanno dato la massima disponibilità a trattare solo a patto che i lavoratori non subiscano ripercussioni sulla loro pelle». Sulla stessa lunghezza d’onda il segretario provinciale della Cgil Franco Tavella: «Non accetteremo un licenziamento di massa, è necessario che intervenga il prefetto di Salerno per allestire immediatamente un tavolo istituzionale a cui partecipino in prima persona anche gli enti locali coinvolti». Le parti si sono date un nuovo appuntamento per lunedì.