Deleghe e riforme, i motivi dello scontro

11/02/2002

domande & risposte





Deleghe e riforme
I motivi dello scontro
      1 Che cosa � una �legge delega�?

      La Costituzione prevede e disciplina in modo tassativo le due ipotesi nelle quali il Governo pu� esercitare la funzione legislativa. Il primo modo � tramite i decreti legge e pu� avvenire quando ci sono motivi d’urgenza. Il secondo � tramite le leggi delega. In questo caso il Parlamento conferisce all’esecutivo il compito di provvedere a emanare decreti legislativi che hanno forza di legge. Lo fa con un’apposita legge di delega, che contiene principi e criteri prefissati e per un tempo ben definito


      2 Per quali motivi si scontrano Governo e sindacati?

      L’esecutivo, nel disegno di legge delega che riguarda il mercato del lavoro e di cui si sta occupando il ministro del Welfare, Roberto Maroni, ha tra le sue proposte quella di sospendere in una serie di casi l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, ovvero la norma secondo la quale nelle aziende con pi� di 15 dipendenti � previsto il reintegro dei lavoratori che sono stati licenziati senza giusta causa. Un secondo tema che divide governo e sindacati � quello della riforma delle pensioni, che al suo interno prevede anche la riduzione dei contributi per i neoassunti (di 3-5 punti)


      3 Quali sono le rispettive posizioni sulle misure in discussione?

      Per il governo rivedendo l’articolo 18 e riducendo i vincoli al licenziamento le imprese sarebbero pi� incentivate ad assumere. I sindacati sostengono invece che si tratta semplicemente di un attacco ai diritti fondamentali dei lavoratori. Inoltre, per Cgil, Cisl e Uil, la riduzione dei contributi ai neoassunti non comporterebbe aumento dell’occupazione, ma un peggioramento dei conti dell’Inps con il rischio di un taglio alle pensioni. Secondo il governo i minori contributi verrebbero compensati da maggiori versamenti dei lavoratori parasubordinati (collaborazioni coordinate e continuative)


      4 Quali sono le proposte del governo sul lavoro?

      Il governo propone di dare indennizzi economici al posto della riassunzione nelle aziende che emergono dal sommerso. Inoltre di erogare incentivi alle aziende che decidono di trasformare i contratti a termine in contratti a tempo indeterminato e che assumendo superano la soglia critica dei 15 dipendenti



Economia