Decathlon Italia, esito coordinamento 04/04/2013

Roma, 15 Aprile 2013

Oggetto: Decathlon – esito coordinamento nazionale 4 aprile

Lo scorso 4 aprile si è tenuta la riunione del Coordinamento Nazionale delle RSA e delle strutture di Decathlon.
Erano presenti i territori di Torino, Milano, Genova, Bologna, Prato, dove siamo presenti con RSA ed iscritti, il cui numero, per ciascun territorio, risulta essere molto basso.
Dalla discussione sono emersi numerosi problemi di relazione con l’azienda. Ma la difficoltà più evidente è legata alla sindacalizzazione. In Decathlon, su 6000 dipendenti, il 50% circa dei lavoratori sono precari e/o apprendisti, di cui molti studenti. L’azienda, di cultura fortemente anti sindacale, tende a soddisfare, apparentemente, le esigenze personali nel rapporto diretto con il singolo, ottenendo così grande flessibilità e totale assenza di cultura sindacale. In particolare il territorio di Bologna ha evidenziato tale problematica, che sta tentando di contrastare con un programma di assemblee su tematiche generali, in modo da coinvolgere un maggior numero di lavoratori. In alcuni territori il conflitto con la dirigenza locale si è molto acutizzato, ma anche qui il basso numero degli iscritti in relazione al numero dei lavoratori, ed il loro scarso interesse per il collettivo, ostacola la possibilità di affrontare e risolvere i problemi.
Pur nella evidente difficoltà di intraprendere ancora un percorso di corrette e regolari relazioni sindacali, si è deciso di richiedere un incontro di carattere informativo.
Abbiamo già provveduto ad inviarne richiesta unitariamente.
Vi informeremo tempestivamente, non appena concordata la data.
Un cordiale saluto

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi