Data Management – Comunicato – Trattativa 15/01/2007

Trattativa Data Management 15/01/2007

COMUNICATO

Il 15/01/2007 la trattativa che doveva iniziare alle ore 14.00 si è inizialmente rotta perché l’Azienda contrariamente agli impegni presi il 20/12/2006 ha compiuto il gravissimo atto di aprire unilateralmente la procedura per la CIG straordinaria a 0 ore per 102 lavoratori, inviando la lettera alle OO.SS Nazionali e Territoriali, alle RSU e al Ministero del Lavoro, il mattino dello stesso giorno. A fronte di questo atto inaudito, le OO.SS. e la RSU hanno comunicato all’Azienda di non essere disponibili a trattare e che avrebbero chiamato immediatamente alla lotta i lavoratori.
L’Azienda, a questo punto, è ritornata sui suoi passi, dichiarando che avrebbe ritirato la procedura per Cassa Integrazione a 0 ore dichiarandosi disponibile ad utilizzare il contratto di solidarietà e la mobilità volontaria per il problema degli esuberi. Su queste basi si è ripresa la trattativa che è continuata anche il giorno 16/01/2007 e sono stati raggiunti i seguenti punti positivi, senza tuttavia raggiungere ancora un accordo:

    nessun lavoratore deve essere emarginato.

    verrà utilizzato il contratto di solidarietà con un’applicazione equa tra i lavoratori e la mobilità volontaria incentivata.

    il contratto integrativo che l’Azienda voleva sostanzialmente e negativamente modificare, rimarrà nella sua integrità salvo piccole modifiche da verificare reciprocamente.
    l’ entità del premio maturata nel 2006 che l’Azienda voleva cancellare, rimarrà quale diritto acquisito e verrà erogata nel 2008 in forma da stabilire.

Rimangono ancora aperti i seguenti punti.

    l’entità degli esuberi dichiarata che l’Azienda è disponibile a portare a 90, è ancora troppa
      Alta, da verificare e deve essere ulteriormente ridimensionata.

    l’entità degli incentivi equivalente a 6 mensilità che l’Azienda ha messo a disposizione,
    riteniamo che non sia adeguata.

    deve essere messo in atto un progetto di formazione e Outplacement in corso di rapporto di

      lavoro, da destinare prioritariamente ai lavoratori che nel processo di riorganizzazione non avrebbero più la loro mansione.

Inoltre deve essere ulteriormente approfondito il piano industriale per avere certezze future e garanzie occupazionali a fronte della costituzione della 4 Aziende tematiche.Il nostro obbiettivo è quello di arrivare ad un accordo che compensi i sacrifici in campo con reali garanzie per i lavoratori e che preveda confronti continui con la RSU e le OO.SS durante la sua applicazione.Se le Assemblee dei lavoratori confermeranno il mandato alle OO.SS ed alle RSU a continuare la trattativa, la stessa riprenderà il 22/01/2007.

Se vi saranno i presupposti per una ipotesi di accordo, la stessa verrà comunque sottoposta alle Assemblee dei lavoratori prima della firma definitiva.
Qualora riscontrassimo l’impossibilità a raggiungere una ipotesi di accordo, chiederemo ai lavoratori di passare alla mobilitazione.

Filcams Cgil Nazionale Fisascat Cisl Nazionale
L. Carlini D. Campeotto

Roma, 17 gennaio 2007