Da 6 mesi senza stipendio

01/04/2011

TIVOLI Ancora guai sul fronte sanità. Continua l`odissea dei cinquantasei dipendenti del Centro «Grotta» di Terapia Fisica e Ginnastica medica che da cinque mesi sono rimasti senza stipendio. Medici, fisioterapisti e infermieri si daranno appuntamento anche questa mattina di fronte l`ingresso della struttura, in segno di protesta per i ritardi accumulati dalla proprietà del centro convenzionato con la Regione Lazio. Sotto accusa ci sono proprio le difficoltà che l`ente regionale ha nell`erogare i contributi dovuti alla proprietà del centro, che per questo motivo non riesce a pagare regolarmen- nunciata già qualche mese fa, quando dipendenti erano entrati in stato di agitazione per lo stesso
motivo. «Siamo stanchi di non essere pagati. Tra qualche giorno i mesi di ritardo saranno sei, dalla nostra parte abbiamo anche i pazienti che sanno quanto lavoriamo e quanto ci impegniamo», si lamentano i dipendenti che protestano già da qualche giorno garantendo solo il servizio di dialisi, come stabilito dalla legge. Per sbloccare la situazione hanno chiesto anche un incontro al sindaco di Tivoli, Sandro Gallotti. «Abbiamo chiamato in causa anche il primo cittadino – dice Fausto Quattrini, sindacalista Filcams Cigil – Con questo lavoro ci vivono intere famiglie. Non ci fermeremo finché non ci daranno certezze».