Cuneo. L’Alpitour ha congelato i trasferimenti

23/11/2005
    mercoledì 23 novembre 2005

    Pagina- Cuneo

    DOPO LA PROTESTA IN CONSIGLIO COMUNALE SI E’ RIAPERTA UNA FASE DI TRATTATIVE

      L’Alpitour ha congelato i trasferimenti
      a Torino

        Ieri l’annuncio all’incontro con i sindacati

        CUNEO
        Resta «congelato» il piano di trasferimento a Torino dei 65 dipendenti della sede «Alpitour» di San Rocco Castagnaretta. L’annuncio è stato dato, ieri pomeriggio, dai rappresentanti dell’azienda alle delegazioni sindacali, al termine di una giornata di trattative all’Unione industriale. Per oggi è atteso un comunicato ufficiale da parte del gruppo.

          «Questo, evidentemente, non significa che i trasferimenti sono scongiurati – dice Adriano Bongioanni, della Cisl -. Gli sforzi dovranno ora essere concentrati per trovare una soluzione alternativa anche tramite la riqualificazione del personale e il suo possibile mantenimento a Cuneo.

          Nel corso dell’incontro l’azienda ha annunciato un piano di ristrutturazione della sede con ingresso da via Roccavione. Questo potrebbe, però, significare la dismissione dei locali di via Fontanelle».
          «Un risultato importante – spiega Gino Vennettillo, sindacalista della Cgil -, poichè con questa decisione si riaprono i termini della trattativa. Ci saranno, insomma, alcuni mesi per definire un eventuale accordo sull’intera vertenza».

          Positivo il commento del sindaco di Cuneo, Alberto Valmaggia: «Con questa scelta l’azienda dimostra di non voler fare una scelta unilaterale, ma di accettare il confronto con i sindacati e il territorio. Credo che il Consiglio comunale aperto di lunedì sera, al quale hanno partecipato sindaci e rappresentanti degli enti locali, sia stato molto utile.

          L’assemblea municipale ha anche preparato un ordine del giorno nel quale si chiede il ritiro dei trasferimenti e la presentazione di un piano industriale di rilancio dell’unità produttiva di Cuneo».

            Per domani è stata convocata un’assemblea dei dipendenti della sede Alpitour di San Rocco Castagnaretta, nel corso della quale i sindacalisti illustreranno le fasi della trattativa di eri all’Unione industriale. Il 5 dicembre è fissato un nuovo incontro con l’azienda.

              L’inizio del trasferimento al Lingotto di Torino dei reparti «Contrattazione voli», «Marketing» e «Finanza» era stato annunciato per gennaio.