Cremonini porta in Borsa la controllata Marr

21/02/2005

    Sabato 19 febbario 2005

    sezione: FINANZA E MERCATI - pagina 31

    Cremonini porta in Borsa la controllata Marr
    MILANO • Cremonini vuole portare in Borsa anche la controllata Marr, gruppo leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari e foodservice. Il Cda di Marr ha infatti deliberato di sottoporre all’assemblea dei soci il progetto di quotazione della società presso il segmento Star di Borsa Italiana. Il presidente Ugo Ravanelli ha sottolineato « l’opportunità di sviluppo e consolidamento della società sul mercato italiano del foodservice, caratterizzato da una forte crescita dei consumi alimentari extradomestici » .

    Nel corso dell’assemblea, che si terrà entro la metà di marzo, saranno formalizzati il conferimento dell’incarico di global coordinator, di sponsor e di specialista, nonché le modalità e i termini dell’offerta globale di collocamento delle azioni della Società. « Compatibilmente con l’andamento dei mercati finanziari — dice una nota della società— Marr prevede di realizzare la quotazione entro l’anno 2005 » .

    Il cda di Marr, infine, ha nominato il signor Léon Van Lancker quale Investor Relator della società per la gestione dei rapporti con investitori e intermediari.


    Marr è oggi controllata da Cremonini ( 66,7%) e partecipata ( 33,3%) da un pool di investitori istituzionali ( capofila: Arca Impresa Gestioni SGR e Barclays Private Equity). Nel 2004 ha realizzato nel settore foodservice ricavi totali consolidati per 786,1 milioni di euro, in aumento del 7,1% rispetto ai 734,1 milioni di euro del 2003, un margine operativo lordo pari a 51,1 milioni (+ 6,9% rispetto ai 47,8 milioni di euro del 2003) e un risultato operativo di 39,3 milioni di euro (+ 9,5% rispetto ai 35,9 milioni di euro del 2003).