Cremonini: «Mangerei la vacca 103» – Il Corriere della Sera 16.01.2001

Il Corriere della Sera 16.01.2001



Cremonini: «Mangerei la vacca 103». Ma il titolo crolla
      MILANO – «Io la mangerei», ha detto ieri sera Luigi Cremonini, titolare dell’azienda che ha macellato la prima mucca pazza d’Italia, durante la trasmissione Rai «Porta a Porta», che ha dedicato la puntata all’emergenza Bse. Cremonini ha indicato la carcassa dell’animale sospettato appesa nel macello e ha detto di non aver paura a mangiare il muscolo: «Il prione, e cioè l’agente infettante della Bse, non lo hanno mai trovato nel muscolo». Ma nonostante questo è stata una giornata negativa per il gruppo modenese. Specie in Borsa. Il titolo dell’azienda, leader in Italia nella produzione e commercializzazione di carni (rifornisce diverse catene di fast-food tra le quali McDonald’s), alla chiusura delle contrattazioni ha perso il 7,67%. Ma secondo gli operatori si è trattato di un risultato di carattere soprattutto emotivo, legato al fatto che la società emiliana ha macellato il primo capo italiano colpito dal morbo della Bse, la mucca numero 103. L’assenza di informazioni certe sul latte ha penalizzato anche il titolo Parmalat (prezzo di riferimento in euro 1,638, variazione -2,9%, contro un Mibtel a »0,06%) e i titoli di Roncadin, azienda che distribuisce gelati.