Cremaschi: «Nel terzario richieste di aumento basse»

08/11/2006
    mercoled� 8 novembre 2006

    Pagina 10 – CAPITALE & LAVORO

      notizie

        Contratti
        Cremaschi: �Nel terzario
        richieste di aumento basse�

          Le richieste di aumento salariale per il rinnovo del contratto del commercio sono �troppo basse�: lo afferma il segretario nazionale della Fiom Giorgio Cremaschi che definisce �incomprensibile� una richiesta di aumento di 70 euro per il biennio.

          �Paradossalmente – dice – due anni fa con il Governo Berlusconi e una situazione di stagnazione le richieste, anche in questa categoria, erano tutte pi� alte e ora in una situazione di ripresa economica si chiede di meno. In questo modo si sceglie di praticare gi� una riforma della contrattazione che almeno per la Cgil non � ancora stata decisa in alcuna sede visto che almeno al congresso avevamo deciso che la contrattazione nazionale dovesse chiedere pi� dell’inflazione programmata�.