“Costume” Silvio si fa l’aereo nuovo

12/06/2006
    luned� 12 giugno 2006

    Pagina 9 – Politica

    GADGET CONTEMPORANEI DA OCALAN A CICCIOLINA, VIAGGIO IN UN SIMBOLO ORMAI TRASVERSALE

      Silvio si fa l’aereo nuovo, la politica vola alto

        Jacopo Iacoboni

          SILVIO Berlusconi rinnova il suo parco macchine, acquistando un nuovo aereo privato; Libero titola �Berlusconi si fa il suo Air Force One�; ma sarebbe affrettato ricavarne un’invettiva contro lo sfarzo simbolico che si concede il Cavaliere anche da capo dell’opposizione. Anzi.

            L’aereo privato �, a ben guardare, un totem della politica e persino della societ� contemporanea tout court, quella in cui chi non ha l’aereo suo lo affitta, e chi non lo affitta se lo fa comunque prestare, come fosse troppo poco da parvenu doversi prenotare un Alitalia. Tra l’altro il Cavaliere non sfogger� lo sfarzosissimo Boeing 747 modificato, prodotto in soli due esemplari e fornito in dotazione solo al presidente degli Stati Uniti. Si accontenter� di un 737 Bbj (per la cronaca: Boeing business jet) che usano gi� altri 40 capi di Stato (pazienza se lui non lo � pi�), costa comunque 33 milioni di euro, e ha dotazioni personalizzate parche: al posto dei 400 passeggeri che avrebbe l’analogo modello di linea, ci sono cucina, divani angolari, armadio, camera da letto, telefoni satellitari, legni di prestigio nelle rifiniture e dorature nelle toilette. � vero, un’ora di volo tra carburante e manutenzioni varie costa duemila euro, e le spese di mantenimento sono altine, otto milioni di euro l’anno. Tuttavia pensateci: la scelta del Cavaliere potrebbe addirittura rivelarsi, a una sommaria ricostruzione storica, assennata. Per lo meno, in sintonia con lo spirito dei tempi.

              �L’ho preso proprio per venire incontro alle esigenze di risparmio del governo…�, ha spiegato Silvio ai suoi parlamentari, come gi� fece quando acquist� il suo precedente Falcon; e naturalmente sar� stata (anche) una vanteria, la sua. Il fatto � che sull’aereo privato, e altra gadgettistica simile, s’� praticamente costruita una fetta di storia socio-politica recente, oltretutto senza particolari distinzioni tra politici ricchi e poveri, di governo o di opposizione, talvolta pure �di lotta�, con interessanti ricadute nientemeno che nella sfera politico-pecoreccia, che cos� tanto tocca i nostri immaginari.

                Per dire, qualche anno fa Cossiga rivel� che il nome �Casa delle Libert� l’aveva inventato lui, e indovinate dove? �A ottomila metri d’altezza, in volo sul Mediterraneo�, di ritorno dal funerale di Craxi, ospite sull’aereo di Silvio. L’altro colse, letteralmente, al volo.

                  Su aerei privati si sono rette votazioni decisive, come quando nel ‘94 l’Avvocato Agnelli mise a disposizione il suo a Norberto Bobbio per consentirgli di andare a votare per Spadolini, in corsa per la presidenza del Senato (che poi and� comunque a Scognamiglio); ma si sono anche sfiorati pasticci internazionali come quando, febbraio ‘99, Sergio Mattarella rivel� che il curdo Abdullah Ocalan aveva lasciato l’Italia �per libera scelta� con destinazione Russia, su aereo privato noleggiato (della Snam) non s’� mai capito bene da chi, forse dai russi, forse no; o s’� talvolta sfiorato il ridicolo, come quando all’imprenditore Ciarrapico and� a fuoco il suo, di aereo, che tra l’altro aveva prestato a Bruno Vespa per andare a Baghdad a intervistare Saddam Hussein.

                    Ecco, non c’� solo la silviet� in materia. Se ci � salito Ocalan nessuno pu� osare sospettare che non li usassero i socialisti, gli aerei privati. Quando nel ‘93 il partito fu spazzato via dalle inchieste, e alla segretaria entrarono quelli di Benvenuto, scoprirono che si pagavano affitti costosissimi e si prendeva l’aereo privato anche per andare a Strasburgo. Ma poi proprio Silvio, giusto per restare dalle parti di via del Corso, us� un aereo privato per spedire ad Hammamet la squadra di medici che oper� Bettino Craxi, e dunque l’oggettino pu� anche avere fini umanitari.

                      L’aereo privato, � vero, diventa talora un giochino che quasi pretende l’esagerazione frivola, ma in fondo bisognerebbe esserne grati a proprietari o affittuari. Nel 2003 Berlusconi ci and� a Manchester a vedere la finale di Champions portandosi dietro solo Emilio Fede, Bonaiuti, Gabriella Carlucci e niente parlamentari forzisti, quelli vennero dopo, in charter. Vent’anni prima, se sono veri i racconti di Cicciolina al settimanale News, ci sal� lei, Ilona, invitata da lui, �bello e affascinante, allegro e divertente�, e �aveva anche molti capelli�. Alessandro Moggi ne ha affittato uno per fare colpo su Ilaria D’Amico; che, tra l’altro, gli ha pure dato buca.

                        Insomma, magari Silvio ne ha comprato uno costoso, celandosi dietro le �ragioni di sicurezza�. Eppure � vero, come osserv� immortale Gasparri al governatore Formigoni: �A Rob�, com’� possibile che tu non abbia l’aereo privato? Ce l’hanno gli albanesi, che so’ morti de fame, e tu che governi la ricca Lombardia, niente?�…