Costa Parchi, Costa Edutainment, esito incontro 31/07/2015

Roma 03 agosto 2015

Inoltriamo il verbale di esperita procedura relativo alla cessione per incorporazione di Costa Parchi spa nella Costa Edutainment Spa.
Nel corso dell’esame congiunto, svoltosi a Genova il 31 luglio, le società hanno illustrato il piano di fusione, che avrà effetto il 1 novembre 2015, in seguito al completamento di alcuni passaggi societari.
La fusione rappresenta un passo importante per il gruppo Costa, che si struttura finalmente come una realtà nazionale anche dal punto di vista amministrativo.
Il gruppo gestisce parchi di divertimento, parchi a tema, acquari e servizi per eventi e supporto alle reti museali.
La Costa Edutainment, a seguito dell’incorporazione, gestirà direttamente i parchi della Romagna, fatta eccezione per Aquafun, gli acquari di Genova, Cattolica e Livorno.
Insieme alle altre O.S. presenti abbiamo apprezzato il piano esposto, che non pone prospettive di ridondanze e quindi di esuberi e punta a un consolidamento delle attività e degli investimenti.
Inoltre abbiamo condiviso gli intenti aziendali di uniformare i trattamenti contrattuali presenti, chiedendo che su questo si svolga un confronto entro l’anno.
Nelle varie realtà si applicano CCNL diversi, tutti afferenti alla sfera contrattuale della Filcams, esistono contrattazioni di secondo livello ultravigenti o sospese per effetto di accordi. Inoltre vi sono trattamenti economici diversi e il lavoro stagionale è gestito con soluzioni molteplici. Vi sono infine diverse condizioni anche a livello previdenziale a causa degli inquadramenti delle attività.
Abbiamo chiesto che, fatti salvi e partendo dagli accordi aziendali vigenti, vi sia un percorso delle parti che porti a uniformare trattamenti normativi e anche economici, pur nelle specificità delle diverse realtà.
La società ha dato disponibilità ad aprire il confronto su questi punti e abbiamo fissato un prossimo incontro per il 21 ottobre.
In vista dell’incontro abbiamo chiesto che la società ci invii i dettagli della situazione occupazionale a fusione avvenuta.

P.Filcams CGIL Nazionale
Luca De Zolt

Link Correlati
     verbale accordo