«Così Coop Estense inasprisce lo scontro»

31/07/2002

 






 
MODENA
mercoledì 31 luglio 2002, S. Ignazio di Loyola
   
«Così Coop Estense inasprisce lo scontro»
Filcams Cgil commenta l’esclusione dal tavolo delle trattative

Un incontro tra Coop Estense e i sindacati per riprendere la trattativa «snobbato» dalla Cgil? «Lo apprendiamo dalla stampa».
La Cgil non ci sta a farsi accusare da Coop Estense e fa il punto sulla vertenza.
«Nei giorni scorsi – spiega una nota della Filcams Cgil – sono giunte alla Filcams Nazionale, con due distinte lettere di Cisl e Uil, proposte di date ravvicinate per riprendere la trattativa con Coop Estense. Con perfetta sincronia l’azienda confermava la presenza, assieme ad Ancc ed Accda. Queste comunicazioni "tecniche" venivano inoltre inviate agli organi di informazione».
«Queste inconsuete modalità stanno alla base dell’impossibilità a convenire in questa fase una data, per impegni precedentemente presi.
Allo stesso tempo – aggiunge la Cgil – abbiamo ribadito la nostra indisponibilità a ridiscutere proposte aziendali contro le quali abbiamo dichiarato lo sciopero del 29 giugno».
«Abbiamo appreso che l’azienda proroga la validità di quelle proposte fino al 30 settembre. Vorremmo inoltre rilevare come continui, da parte dell’azienda, una volontà di inasprire lo scontro».
«Forse da parte di Coop Estense si è pensato che cinque pagine di attacchi violenti alla Filcams, sulla rivista inviata a migliaia di soci, facilitassero una serena ripresa della discussione?»
Fin qui le critiche. Ora le proposte: «Ribadiamo la disponibilità della Filcams a riprendere il confronto a partire dal mese di settembre». Ma il clima resta teso.