Cosa è la sommistrazione di lavoro (ex interinale)

La somministrazione di lavoro è quel contratto in base al quale l’impresa può affittare a tempo determinato o a tempo indeterminato manodopera da agenzie o intermediari specializzatie.

La somministrazione a tempo determinato (ex lavoro temporaneo) consentito anche per le attività tipiche dell’impresa a condizione che la somministrazione sia giustificata da ragioni tecniche, produttive, organizzative o sostitutive.

La somministrazione di lavoro coinvolge tre soggetti:
1. il somministratore che è il titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore;
2. il lavoratore che è lavoratore subordinato dipendente con contratto di lavoro dal somministratore;
3. l’utilizzatore che è il soggetto che in forza di un contratto di somministrazione con il somministratore utilizza l’attività del lavoratore e si impegna a corrispondere un corrispettivo al somministratore.


Il lavoro interinale – Cosa è il lavoro interinale (o "temporaneo" o "in affitto")

E’ un particolare contratto che coinvolge tre soggetti:

1.l’impresa (impresa utilizzatrice) che ha una necessità temporanea di personale già in possesso dei requisiti professionali necessari allo svolgimento delle mansioni richieste;

2.un’impresa (impresa fornitrice) che si rapporta con lavoratori di diverse professionalità o in grado di svolgere diverse mansioni, che comanda temporaneamente presso le imprese che di volta in volta ne fanno richiesta. In pratica un’agenzia che affitta ad imprese, che lo richiedono, la prestazione professionale dei propri dipendenti il cui contratto prevede proprio l’obbligazione di lavorare per e presso terzi pur essendo gli oneri contrattuali a carico dell’agenzia;

3.il lavoratore che dipende da un’impresa, ma che espleta la propria attività lavorativa – a tempo pieno od a tempo parziale – per altri datori di lavoro, sotto la loro direzione e controllo, presso i quali viene mandato di volta in volta per periodi predeterminati dall’impresa da cui dipende.