Coop Estense: Ora la parola passa ai lavoratori

28/03/2003
       




       
      FERRARA
      venerdì 28 marzo 2003, S. Sisto
         
      Coop Estense, integrativo vicino
      Ora la parola passa ai lavoratori


      LA VERTENZA

      Giornata decisiva il 31 marzo

      Dopo tre lunghi anni e alcuni momenti di acutissima tensione Coop Estense e i sindacati sono riusciti a mettere insieme un’ipotesi di accordo. E’ almeno da settembre, quando sono riprese le trattative e al tavolo si sono ripresentati di nuovo insieme Cgil, Cisl e Uil, che ogni quindici-venti giorni si annunciava o correva voce di un’imminente chiusura della trattativa, previsione che poi veniva puntualmente rimandata a data da destinarsi.
      Ora la parola passa ai lavoratori ed è tanta la paura che vi possano essere ancora delle sorprese che sia i sindacati che l’azienda se ne stanno abbottonatissimi. Coop Estense ha diramato una brevissima nota: «Nei giorni scorsi la trattativa per il rinnovo del contratto integrativo aziendale ha fatto decisivi passi avanti su tutte le materie, tanto da lasciarci intravedere concretamente la possibilità di una conclusione positiva già col prossimo incontro, anche se per le organizzazioni sindacali permangono ancora alcune criticità da risolvere e hanno perciò deciso di procedere alla consultazione dei lavoratori».
      I sindacati fanno filtrare solo la conferma che le cose stanno proprio così. La giornata decisiva è quella di lunedì 31. L’assemblea dei dipendenti ferraresi di Coop Estense si terrà alla Rivana dalle 11 alle 13; mentre i colleghi modenesi si ritroveranno la sera alle 21.30. Sempre lunedì si esprimeranno anche i lavoratori pugliesi.
      La vertenza nell’estate scorsa aveva prodotto delle fortisime lacerazioni tra i sindacati (Cgil da una parte, Cisl e Uil dall’altra), tra Cgil e quadri aziendali iscritti alla Cgil, tra lavoratori e azienda, tra Cgil e Coop. Il culmine delle tensioni è stato toccato con lo sciopero del 29 giugno 2002, proclamato dalla sola Cgil.
      Una delle questioni di massima divisione riguardava il differente trattamento economico tra vecchi e nuovi assunti. Sia pur con le dovute gradualità i «nuovi» raggiungeranno i livelli retributivi dei «vecchi»; il superamento di questo scoglio insieme alla garanzia che gli ex dipendenti Conad dell’Ipercoop Le Mura, saranno equiparati a tutti gli effetti ai loro colleghi avrebba fatto fare il passo decisivo alla trattativa.
      Nessuna delle parti considera l’affare concluso, anche se dopo tre anni tutti i partecipanti al tavolo sperano di mettere la parola fine a questa estenuante trattativa. E’ così vero che azienda e sindacati hanno già fissato il giorno per il prossimo incontro: si terrà il primo di aprile, all’indomani delle assemblee dei lavoratori.




      Iniziativa sindacale a sostegno del rinnovo del contratto integrativo davanti all’Ipercoop le Mura