Coop Estense, la Cgil ora riprende le trattative

23/07/2002



MODENA
martedì 23 luglio 2002, S. Brigida
   
              Coop Estense, la Cgil
              ora riprende le trattative

              La Filcams-Cgil accetta di tornare a sedere al tavolo delle trattative con Coop Estense, dopo la rottura dei giorni scorsi culminata in una giornata di sciopero. Ma proprio la «riappacificazione» con la Cgil ha fatto rinviare la data dell’incontro con l’azienda, che gli altri sindacati avevano convocato per domani e giovedì. In ogni caso, è un segnale di distensione dopo i giorni durissimi dello scontro tra la Filcams-Cgil e il «colosso rosso» della distribuzione. La prima ad esultare per la ripresa del dialogo è la segreteria nazionale Uiltucs-Uil, che esprime «soddisfazione per l’annunciata disponibilità della Filcams-Cgil nazionale a riprendere, insieme a noi e alla Fisascat nazionale, il confronto con Coop Estense per arrivare a un accordo in merito al rinnovo del contratto integrativo aziendale che i lavoratori aspettano ormai da due anni. Purtroppo, nonostante la data fosse stata verbalmente concordata tra Uiltucs, Fisascat e Filcams nazionale, l’incontro previsto per il 24 e 25 luglio, per l’indisponibilità della stessa Filcams è stato spostato a data da concordarsi. Abbiamo chiesto alla Fisascat nazionale di proporre una data per il prossimo incontro per il quale abbiamo già dato la più ampia disponibilità». Ieri in consiglio è stato approvato all’unanimità un ordine del giorno, presentato dal centrosinistra (primo firmatario Frieri), in cui si esprime solidarietà ai lavoratori. Il documento sottolinea la necessità di una soluzione sottoscritta da tutte le parti in causa.