Coop Estense, esito incontro 22-23/09/2011

Testo Unitario

Il giorno 22 e 23 Settembre 2011 si è svolto l’incontro previsto per il rinnovo del contratto integrativo aziendale di Coop Estense.
Il tavolo ha avuto la possibilità di confrontarsi sui lavori svolti dalle commissioni salute e sicurezza, classificazione ed organizzazione del lavoro.
La commissione salute e sicurezza ha portato un risultato condiviso dalle parti, in particolare per il metodo con cui ci si è approcciati al tema degli infortuni ed delle prescrizioni.
In particolare la commissione ha lavorato partendo dai dati di alcune unità produttive prese come riferimento, cercando cause e concause degli infortuni, e sulla base di questo ha proposto di individuare percorsi di sostegno, anche nei singoli reparti, che abbiano il fine di formare ed informare i lavoratori.
Sulle prescrizioni la commissione ha presentato un’analisi dei dati altrettanto dettagliata ma è stata registrata una ovvia maggiore difficoltà di tentare di individuare cause e concause che possano essere ricondotte all’ambiente ed al luogo di lavoro, nonché all’attività svolta, le parti hanno comunque condiviso la necessità di proseguire in questa direzione. È stata inoltre valutata la possibilità rendere strutturale la commissione all’interno dell’eventuale rinnovo.
La commissione classificazione ha consegnato un risultato molto complesso, sulla base degli item condivisi sono stati analizzate e valutate 521 figure diverse, con un metodo simile a quello utilizzato nella commissione del precedente rinnovo ma con un approccio più mirato che ha considerato maggiormente le articolazioni territoriali e di unità produttiva.
Su questo tema le OO.SS., pur apprezzando il lavoro svolto, che consegna al tavolo uno strumento riutilizzabile, hanno dichiarato la necessità di fare una ulteriore verifica dei pesi dati alle singole figure, di eventuali figure non contemplate dalla commissione e di fare un confronto con la classificazione contenuta nel vigente contratto integrativo.
Più parziale per la complessità dell’argomento, ma comunque utile è stato il lavoro svolto dalla commissione organizzazione del lavoro. Gli ambiziosi obiettivi che abbiamo affidato alla commissione, (dare stabilità agli orari di lavoro, prevenire le necessità di flessibilità, incrementare l’orario dei part-time), necessitano di ulteriori riunioni della stessa, si è deciso quindi di posticipare la valutazione del lavoro fin qui svolto ai prossimi incontri.
Nel complesso il lavoro svolto dalle tre commissioni tecniche dimostra di essere un valido supporto al tavolo della trattativa, anche se va ancora fatta una accurata valutazione politica dei risultati.
La trattativa riprenderà il giorno 6 ottobre a partire dalle ore 10.30 a Modena presso UNA Hotel in Via Settembrini, 10 loc. Baggiovara e proseguirà il 7 ottobre.

p. la Filcams Cgil Nazionale
A. Di Labio