Coop Estense, esito incontro 10/1/2011

Roma, 13 gennaio 2011

In data 10 Gennaio 2011 a seguito del confronto avvenuto il 24 Dicembre 2010 si è svolto un incontro a livello nazionale per valutare l’accordo ponte che l’azienda aveva proposto nel precedente incontro.

Il confronto è stato molto serrato ma si è raggiunta una ipotesi di accordo propedeutica a riprendere il confronto per il rinnovo del CIA.

L’ipotesi d’accordo prevede:

· La proroga del contratto integrativo fino al 31 Ottobre 2011.

· La ripresa della trattativa entro il 30 Aprile 2011.

· L’incremento di 200 ore a 150 lavoratori part-time entro il 31 Ottobre 2011 a cui seguiranno ulteriori incrementi a 450 lavoratori e ulteriori passaggi a full time per 400 lavoratori a seguito del rinnovo.

· La stabilizzazione di 75 contratti a termine entro il 31 ottobre 2011 ed ulteriori 225 stabilizzazioni a seguito del rinnovo.

Sottolineiamo che è stata respinta la richiesta della Cooperativa di non applicare ai nuovi assunti sopra citati il contratto integrativo, applicando solo quello nazionale. Ciò avrebbe prefigurato una condizione di grande svantaggio per una parte dei lavoratori ed un precedente gravoso sulla trattativa che dovrà riprendere.

L’intesa prevede di erogare per il 2010 un buono spesa a tutte le lavoratrici e i lavoratori di Puglia e Basilicata che in questi anni non hanno avuto alcun risultato di salario variabile, a prescindere dalla scheda di valutazione.

Riteniamo che l’accordo ponte raggiunto abbia tenuto conto di alcune nostre importanti sensibilità, tuttavia non nascondiamo che la trattativa sarà complessa e richiederà l’impegno e la partecipazione di tutti per le materie delicate che affronteremo a partire dal salario variabile. E’ evidente, in ogni caso, che la piattaforma unitaria a suo tempo votata dai lavoratori e dalle lavoratrici Coop Estense, resterà per noi il punto di riferimento anche al momento del riavvio della trattativa.

Ricordiamo infine che si tratta di una ipotesi di accordo e che avrà validità per la Filcams CGIL solo a seguito della consultazione delle RSU e delle RSA, che per l’Emilia è prevista il prossimo 19 gennaio e per la Puglia il prossimo 4 Febbraio. Successivamente ci sarà una campagna di assemblee.

p. La Filcams CGIL Nazionale

Carlini – Sgargi – Di Labio

All. 1

ipotesi accordo transizione per il rinnovo CIA