Coop Estense a Roma: al tavolo azienda e sindacati

19/06/2002



MODENA 19 giugno 2002





Coop Estense a Roma: al tavolo azienda e sindacati
Sono ore decisive queste per la riapertura delle trattative per il rinnovo del contratto integrativo aziendale a Coop Estense, scaduto a fine 1999. Dopo la proclamazione per il 29 giugno di uno sciopero indetto da Cgil, Cisl e Uil per protestare contro l’atteggiamento della direzione del colosso cooperativo, oggi pomeriggio è previsto a Roma un incontro tra i rappresentanti dei lavoratori e l’azienda. La Filcams-Cgil di Modena e Ferrara ricorda che sarà al tavolo delle trattative lasciando comunque inalterato il programma di lotta e di iniziative. "Ma non ci sono stati fraintendimenti – spiega Filcams – non possiamo scambiare diritti, orario e salario dei lavoratori emiliani allo scopo presunto di finanziare lo sviluppo in Puglia. E non sono accettabili i tentativi strumentali di contrapporre lavoratori ad altri lavoratori o le organizzazioni sindacali tra loro". Elmina Castiglioni della Fisascat-Cisl auspica invece dal canto suo che si possano finalmente trovare punti di equilibrio tra le richieste dei sindacati e le necessità di Coop Estense e si possano creare le condizioni per sbloccare rapidamente la vertenza. Infine il Partito dei Comunisti Italiani: Monica Macchioni, segretaria del Partito, conferma il più totale appoggio del Pdci alla posizione della Filcams-Cgil che si è opposta all’atteggiamento di Coop Estense e alle sue "proposte indecenti che pretenderebbero di mettere in discussione diritti consolidati sia sul versante dell’orario che del salario".