Coop Alleanza 3.0, esito incontro 03/07/2017

Roma, 3 luglio 2017

Testo Unitario

Il 3 luglio a Roma si è svolto l’incontro con Coop Alleanza 3.0 per la verifica del grado di raggiungimento del salario variabile per l’anno 2016. Come potrete notare dalle slide che vi allego si conferma quanto previsto a preventivo e il premio viene raggiunto in quei territori che avevano un utile netto di gestione, mentre pur in presenza di miglioramenti da parte di alcuni territori previsti in negativo, questi non sono tali da raggiungere almeno l’1% di incidenza sull’ammontare delle vendite.
Naturalmente questo conferma tutte le preoccupazioni sull’andamento complessivo dell’impresa che ha peggiorato il disavanzo previsto in preventivo passando da – 31 milioni a – 38 milioni, e pur con tutte le criticità del caso (su cui avremo modo di confrontarci già dal prossimo incontro aziendale ) questo meccanismo ha riconosciuto comunque quote di salario aggiuntivo che altrimenti non sarebbero stati redistribuiti.
Naturalmente il premio sarà riproporzionato sostanzialmente in tutti i territori che lo hanno raggiunto per poter rimanere dentro il 15% del risultato netto quale quota massima erogabile. Comunque le slide contengono tutte le informazioni relative ai pv che lo hanno raggiunto e con quali obiettivi (risultato netto pv, vendite e produttività). Nelle slide i territori rientranti nell’area contrattuale di Coop Adriatica RMA troveranno l’esito di quella parte di salario legato all’indicatore previsto dal CIA sul lavoro domenicale. Ricordo a tutti che il salario variabile sarà riconosciuto nella busta paga della mensilità di giugno.
Nell’incontro prossimo si proseguirà il confronto per eventuale proroga del salario variabile per il 2017, che è previsto per il prossimo 11 luglio a Bologna alle 14.00, vi invieremo conferma.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Alessio Di Labio