Contro la crisi vetrine aperte il 2 giugno

31/05/2010

Negozi aperti il due giugno. Colpa/merito della crisi. Il mondo del commercio fa i conti con un maggio difficile. E cerca di correre ai ripari recuperando fatturato in extremis. La corsa ad alzare le saracinesche anche nelle feste comandate era partita già il 25 Aprile scorso, festa della Liberazione. A lungo, poi, Comune di Milano e sindacati hanno dibattuto sulla possibilità di tenere aperto il Primo Maggio, come del resto è avvenuto in molte città italiane, da Cagliari a Torino. Alla fine, però, ha prevalso la tutela dei riti della festa dei Lavoratori. Tensioni con il sindacato per il susseguirsi di aperture domenicali? «Per ora no, il numero di domeniche e festività in cui è possibile aprire le porte alla clientela è comunque predefinito, le regole non possono essere cambiate in corsa», puntualizza Graziella Carneri, segretario della Filcams Cgil di Milano.