CONTRATTO VIGILANZA PRIVATA: GIOVEDI’ 6 APRILE UNA GIORNATA DI SCIOPERO PER IL CONTRATTO E LA TRASPARENZA DEGLI APPALTI

31/03/2006

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

31 marzo 2006

CONTRATTO VIGILANZA PRIVATA: GIOVEDI’ 6 APRILE UNA GIORNATA DI SCIOPERO PER IL CONTRATTO E LA TRASPARENZA DEGLI APPALTI
Comunicato unitario delle segreterie nazionali di Filcams Fisascat Uiltucs

«Una trattativa durata 20 mesi per raggiungere un’ipotesi d’accordo per il rinnovo del contratto nazionale della Vigilanza Privata. Le parti sociali, organizzazioni sindacali e imprenditoriali, hanno definito i temi per il salario e per la nuova organizzazione. Data però la specificità e la delicatezza di questo settore, la nuova organizzazione del lavoro, che rende più efficiente e trasparente le modalità d’utilizzo del personale, richiede un supporto normativo emanato di concerto dai Ministeri del Lavoro e dell’Interno. Quest’ultimo Ministero, sentite le parti sociali, ha predisposto un decreto interministeriale che è stato cassato dal dicastero del ministro Maroni, con la motivazione che non sarebbe opportuno inserire un controllo da parte degli enti bilaterali sul rispetto, da parte delle aziende, delle normative concernenti il personale e conseguentemente della “tariffa di legalità” fissata dalle Prefetture.

«Per accellerare la soluzione del problema, si è concordato successivamente che fosse emanato proprio da questo ministero una circolare che in ogni caso, nelle more della vacanza del citato decreto interministeriale, desse validità alle normative previste dall’intesa raggiunta al tavolo contrattuale. Anche questo atto si è perso nei meandri del ministero.

«Purtroppo registriamo che anche le associazioni imprenditoriali, di fronte alla richiesta delle organizzazioni dei lavoratori di dare avvio almeno al pagamento degli aumenti salariali concordati, restituendo il potere d’acquisto ai salari pesantemente erosi dall’aumento del conto della vita, non hanno dato risposte positive, rinviando nel tempo la decisione.

«Dopo 23 mesi senza uno straccio di contratto, gli operatori del settore non sono più disponibili ad ulteriori rinvii ed attese.

«Per questo abbiamo proclamato.uno sciopero generale del settore della Vigilanza Privata per l’intera giornata di giovedì 6 aprile 2006 per chiedere l’immediata erogazione degli aumenti salariali concordati con le associazioni imprenditoriali e per far emanare il provvedimento normativo da parte dei ministeri competenti, che renda operativa la parte del contratto riguardante la struttura dei turni e dei servizi e che rendano trasparenti le modalità di partecipazione agli appalti.

«Giovedì 6 aprile verrà organizzato un presidio davanti al ministero del Lavoro – Roma, via Fornovo 8 – a partire dalle ore 10,30.

«Mobilitazione e manifestazioni in tutte le città».