CONTRATTO TERZIARIO, DISTRIBUZIONE COMMERCIALE, SERVIZI: SABATO 17 (VENERDI’ 16 IN ALCUNI SETTORI) SCIOPERO NAZIONALE PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO E CONTRO L’ARROGANZA DI CONFCOMMERCIO

13/11/2007

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

13 novembre 2007

CONTRATTO TERZIARIO, DISTRIBUZIONE COMMERCIALE, SERVIZI: SABATO 17 (VENERDI’ 16 IN ALCUNI SETTORI) SCIOPERO NAZIONALE PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO E CONTRO L’ARROGANZA DI CONFCOMMERCIO

Sabato 17 novembre i lavoratori del commercio (ipermercati, supermercati, negozi) scioperano per l’intera giornata per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro e contro l’arroganza di Confcommercio che ha rotto strumentalmente la trattativa.

Per i lavoratori impegnati in aziende commerciali e del terziario avanzato che lavorano su cinque giorni la settimana, la giornata di sciopero è venerdì 16 novembre.

Le strutture territoriali di Filcams Fisascat Uiltucs hanno preparato presidi e altre iniziative per sensibilizzare i clienti dei punti vendita e tutti i lavoratori.

Filcams Fisascat Uiltucs ricordano che Confcommercio, il 25 settembre, aveva rotto le trattative per il rinnovo del contratto disertando un incontro programmato e presentando un comunicato con il quale respingeva in toto le richieste sindacali.

Confcommercio, va ricordato, non ha sottoscritto il protocollo tra parti sociali e governo del 23 luglio 2007.

Affermano i sindacati che «con questo atteggiamento, Confcommercio tenta la rivincita rispetto al contratto firmato tre anni fa, che conteneva conquiste di netto avanzamento sul part-time, l’apprendistato e i contratti a termine».