Contratto studi professionali, le trattative ripartono

03/04/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)





Lunedì 3 Aprile 2000 norme e tributil
Contratto, le trattative ripartono

Riavviate le trattative per il rinnovo del contratto di lavoro dei dipendenti degli studi professionali, scaduto nell’autunno scorso. Dopo la dichiarazione di intenti di pervenire a un unico contrattone nazionale, sottoscritta nello scorso luglio con le rappresentanze sindacali di Cgil, Cisl e Uil, il Consiglio generale della Confederazione dei professionisti ha indicato il delegato che riunirà la commissione tecnica Consilp per il riavvio delle trattative del rinnovo contrattuale.

La Commissione tecnica è composta da un componente di ciascun sindacato nazionale aderente a Confprofessioni e ha il compito di esaminare la piattaforma del rinnovo contenente le rivendicazioni dei dipendenti e/o proporne una propria, ovvero segnalare le possibili soluzioni ai contrasti che potrebbero sorgere durante la trattativa.

Quando il lavoro della commissione sarà concluso, il Consiglio generale della Confederazione esaminerà la proposta di rinnovo per giungere alla sottoscrizione del nuovo accordo che, secondo tradizione, viene siglato al ministero del Lavoro da parte di tutte le organizzazioni aderenti con l’assistenza della Consilp stessa.

È la prima volta che la trattativa del rinnovo cerca di stabilire una metodologia e un percorso che consenta di giungere a un unico contratto dei dipendenti di tutti gli studi professionali. Oggi, infatti, i contratti vengono stipulati, in modo autonomo e distinto, oltre che da Consilp, anche da Confedertecnica e da Cipa, ma esistono anche altre professionalità che (in veste di datori di lavoro) hanno aderito unilateralmente al contratto Consilp dichiarando sostanzialmente di applicarlo ai loro dipendenti.