CONTRATTO PULIZIE: RINNOVATO ACCORDO ECONOMICO IMPRESE ARTIGIANE

02/08/2004

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

30 luglio 2004

CONTRATTO PULIZIE: RINNOVATO ACCORDO ECONOMICO IMPRESE ARTIGIANE

Filcams Fisascat Uiltucs e Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai hanno rinnovato la parte economica del contratto collettivo nazionale per le imprese di pulizia artigiane.

L’aumento medio mensile al 4° livello, l’operaio qualificato, è pari a 42,50 euro. Gli incrementi salariali saranno erogati in due rate: 22,50 euro al 1° settembre 2004, 20,00 euro al 1° febbraio 2005.

L’accordo riguarda 25mila imprese e 100mila lavoratori e dà copertura contrattuale fino al 31 dicembre 2004.

L’intesa ha inoltre riallineato le retribuzioni per l’anno 2003, adeguandole all’inflazione reale.

A copertura del periodo 1.7.2003 – 31.8.2004, è prevista una unatantum pari a 155,00 euro lordi.

L’unatantum sarà così corrisposta: 120,00 euro con la retribuzione del mese di novembre 2004; 5,00 euro saranno versati come quota della previdenza complementare a carico dell’impresa; 30,00 euro con la retribuzione di marzo 2005.

Per gli apprendisti l’unatantum è di 119,00 euro così pagati: 94,00 euro con la busta di novembre 2004; 5,00 euro quale quota della previdenza complementare; 20,00 euro con la busta di marzo 2005.

Il contratto delle imprese di pulizia artigiane è scaduto a giugno 2003. Filcams Fisascat Uiltucs hanno a suo tempo presentato la piattaforma rivendicativa. A marzo di quest’anno Cgil Cisl Uil hanno raggiunto con le confederazioni artigiane un accordo quadro per sbloccare i numerosi contratti del settore artigiano che attendono il rinnovo.

Il rinnovo della sola parte economica del contratto delle imprese di pulizia artigiane risponde ai dettami dell’accordo iterconfederale «al fine di procedere all’unificazione delle scadenze contrattuali» e per dare copertura economica fino al 31 dicembre 2004.

Nei primi mesi del 2005 sarà avviata la trattativa per il rinnovo del Ccnl sia della parte economica, sia della parte normativa.