CONTRATTO NAZIONALE VIGILANZA PRIVATA: FISASCAT CISL E UILTUCS UIL PRESENTANO LE LORO PIATTAFORME

30/07/2009

30 luglio 2009

Contratto Nazionale Vigilanza privata: Fisascat Cisl e Uiltucs Uil presentano le loro piattaforme senza alcun confronto unitario, disconoscendo anche quanto deciso dal coordinamento unitario tenutosi alla fine del 2008

Fisascat Cisl e la Uitucs Uil hanno presentato ognuno la propria piattaforma per il settore della Vigilanza Privata. Testi simili, ma non identici, per il rinnovo di un contratto ormai scaduto a dicembre scorso. “Una grave la decisione, quella della Fisascat e della Uiltucs di presentare piattaforme separate rinunciando a priori a qualsiasi confronto unitario, ma concertando tra loro l’unità d’azione” a sostenerlo è Maurizio Scarpa segretario nazionale della Filcams Cgil “soprattutto perché la Filcams, in questi mesi, aveva più volte sollecitato le altre organizzazioni sindacali ad un confronto, per definire il testo della piattaforma e poter iniziare la consultazione.”
“Ancor più grave” prosegue il segretario “se si considera che, nel frattempo, era stato aperto, con ottimi progressi, un tavolo per definire unitariamente un nuovo sistema di regole per il cambio di appalto. I ritardi di questi mesi non sono certo da addebitarsi alla Filcams.
Si aggiunga che anche per la vigilanza come per il turismo, le piattaforme presentate da Fisascat e UILTUCS oltre a non contenere nessuna richiesta economica esplicita, non sono state ne discusse ne approvate dalla consultazione dei lavoratori interessati.”
La Filcams convocherà a settembre i propri organismi con l’attivo dei quadri e dei delegati del settore per licenziare una ipotesi di piattaforma che verrà poi portata alla consultazione in tutti i luoghi di lavoro.