CONTRATTO INTEGRATIVO MCDONALD’S: POSITIVO PRIMO CONFRONTO

24/05/2001

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa

24 maggio 2001

CONTRATTO INTEGRATIVO MCDONALD'S: POSITIVO PRIMO CONFRONTO

Filcams Fisascat Uiltucs giudicano positivamente la ripresa del confronto con McDonald's sul contratto integrativo. Con la mediazione del ministero del Lavoro, e su sua proposta, l'azienda e la Fipe, la federazione di Confcommercio che l'assiste, hanno accettato di accantonare la pregiudiziale sull'applicazione del contratto e di discutere le questioni di merito poste dal sindacato.

McDonald's ha riaffermato di non poter rappresentare i licenziatari in quanto entità giuridiche autonome e di essere disponibile al confronto per i locali che gestisce direttamente, 22 su 295, e per 1500 dipendenti diretti.

McDonald's e Fipe hanno accettato che i locali gestiti da licenziatari possano avere copertura contrattuale di secondo livello o con la definizione di un accordo aziendale o applicando il contratto integrativo nazionale stipulato da McDonald's o applicando integrativi territoriali in attesa della definizione del contratto integrativo nazionale oppure inserendo i dipendenti del marchio McDonald's nelle contrattazioni territoriali del turismo.

Il prossimo incontro è previsto per il 28 maggio: le segreterie nazionali di Filcams Fisascat Uiltucs illustreranno la piattaforma del contratto integrativo al nuovo responsabile delle risorse umane, Giorgio Marangio. Avvio effettivo del confronto il 4 luglio.