Alpitour, Contratto Integrativo Aziendale 2/07/2003 – 31/10/2006

Contratto Integrativo Aziendale
Gruppo Alpitour – Tour Operator
(valevole per Alpitour S.p.A., Francorosso International S.p.A., Viaggidea S.p.A., Volando Viaggi S.p.A.)

PREMESSA

tra

Alpitour S.p.A., anche in rappresentanza delle Società controllate Francorosso International S.p.A., Viaggidea S.p.A., Volando Viaggi S.p.A, nelle persone dei signori Marco CALDERA, Ornella DALMASSO e Alberto RINERO,
assistita dall’UNIONE INDUSTRIALE della Provincia di Cuneo, nella persona del signor Adolfo ZANLUNGO,

e

le RSA Alpitour S.p.A. Cuneo (Agesilao CAVALLOTTI, Liliana LUSSO, Julio LUZARRAGA, Maria PEDATA e Claudia PONZALINO) e Torino (Giuseppina ROSCO e Valentina VIOLINO) e Francorosso International S.p.A. (Anna Lisa BRUNO e Massimo NANI),
assistite da
FILCAMS/CGIL, nelle persone dei signori Armando GALATI e Gino VENNETTILLO,
FISASCAT/CISL, nella persona del signor Adriano DEGIOVANNI,
UILTuCS/UIL, nella persona del signor Salvatore BOVE,

premesso che:

-La situazione del mercato e le recenti evoluzioni dello scenario internazionale, hanno comportato nel settore una riduzione delle marginalità, che ha richiesto al Gruppo Alpitour l’elaborazione di un Piano di Riorganizzazione per il 2002 – 2005, con l’obiettivo di recupero di redditività, che è stato illustrato alle OO.SS.
-Nell’ottica del Piano diventa fondamentale da un lato rafforzare un adeguato e condiviso modello di relazioni industriali, che consenta di effettuare le scelte necessarie per contribuire a perseguire gli obiettivi indispensabili al successo aziendale, dall’altro le iniziative tese alla valorizzazione e allo sviluppo delle Risorse Umane, che sono un elemento centrale e strategico per raggiungere anche in futuro gli obiettivi aziendali di eccellenza qualitativa

è stato raggiunto il presente accordo,

valido per i quattro Tour Operator del Gruppo Alpitour (Alpitour S.p.A., Francorosso International S.p.A., Viaggidea S.p.A., Volando Viaggi S.p.A.):

    1.RELAZIONI SINDACALI

    Le relazioni tra le parti firmatarie del presente accordo sono regolate dal CCNL Turismo e dal presente Contratto Integrativo Aziendale.
    Le parti convengono sulla necessità di sviluppare le attuali relazioni sindacali, sottolineando il positivo grado di confronto atto a conseguire gli obiettivi di consolidamento e sviluppo del gruppo Alpitour, volte a un maggiore coinvolgimento dei lavoratori al fine di consentire agli stessi di esprimere al meglio le proprie capacità professionali.

    Risulta pertanto fondamentale l’individuazione sia delle sedi intese come tavolo di confronto, sia dei soggetti (OO.SS. e R.S.A.) ai quali affidare i vari livelli di confronto.

    A tal fine le OO.SS. firmatarie del Contratto Integrativo si impegnano a costituire il coordinamento dei delegati rappresentativo delle varie sedi nazionali, nella misura di uno per ogni OO.SS. e per sede.
    I singoli componenti del coordinamento in aggiunta al monte ore previsto per le R.S.A. e per i membri del comitato direttivo avranno diritto a un ulteriore monte ore pari a 96 ore annuali, con un massimale annuo complessivo di 864 ore.

    Si concorda pertanto quanto segue:
    1.Entro il primo trimestre di ciascun anno, le parti si incontreranno a livello nazionale e l’azienda illustrerà gli andamenti previsti e prevedibili del Gruppo
    2.in caso di incontri che richiedano la presenza delle Rappresentanze Sindacali Aziendali, l’azienda si impegna a sostenere le spese di trasporto e pasto, nei limiti della normativa aziendale sui viaggi di lavoro.
    3.le parti si impegnano altresì a incontrarsi entro un mese dalla firma del presente accordo per definire le regole che attengono i rimborsi spese dei membri del coordinamento nazionale dei delegati

    Schema indicativo di Relazioni Sindacali per contenuti, livelli e soggetti

    Livello Aziendale con le RSA e per Sedi Livello Territoriale con OO.SS. Livello Nazionale con OO.SS.
    Piano Ferie, Orari, Progetti Formativi, Legge 626, aspetti gestionali, organizzazione del lavoro Andamento Premio di Risultato, mercato del lavoro, Nuove Professionalità, revisioni Orarie Variazioni assetti societari, Informazioni periodiche su andamento del Gruppo, Contrattazione Integrativa di gruppo, Investimenti

    2.ELASTICITA’ ORARIO DI LAVORO

    Le seguenti norme hanno la funzione di definire le modalità di utilizzo dei sistemi di elasticità di orario. Per tutto quanto non previsto dal presente accordo valgono – in relazione all’orario di lavoro – le norme del CCNL Turismo.

    Premesso che l’orario standard è così determinato:
    09.00-13.00/14.30-18.30
    a decorrere dal 1.08.03 è consentita l’elasticità in ingresso (tra le 8,30 e le 9.30) e in uscita (tra le 17,30 e le 18,30) tale per cui tutti i dipendenti devono essere in Azienda nelle seguenti fasce orarie:
    9,30-12,30/14,30-17, 30.

    L’elasticità è subordinata alle seguenti regole:
    -verifica di fattibilità nelle singole Unità Organizzative;
    -obbligo di pausa di almeno 45 minuti e massimo 2 ore;
    -mantenimento di almeno il 25% della struttura nelle fasce orarie dalle 9,00 alle 9,30 e dalle 17,30 alle 18,30.

    Eccezioni
    Fanno eccezione i lavoratori che operano presso le seguenti Unità Organizzative, per le quali sono previsti diversi regimi orari:
    a. Booking, Operativo Vendite ed Emissione Documenti, Vendite Dirette, Aree di Vendita, Vendite Gruppi, Servizi Generali (attività di Reception) e Centralino, per i quali saranno definiti – a livello di unità organizzativa – turni compresi entro le fasce orarie tra le 8,30 e le 20, dal Lunedì al Venerdì e il Sabato tre le 8,30 e le 13,00.

    In particolare saranno attivati i seguenti orari:

    a.1. Turnazione per Booking e Operativo Vendite Cuneo e Torino
    A titolo sperimentale, sarà attivata, presso il Booking e l’Operativo Vendite di Cuneo e Torino, dal 1.10.03 fino al 31.3.04, la seguente turnazione su tre turni:
    1.centrale: dal Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14.00 alle 18,00
    2.mattino: dal Lunedì al Venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 13,00 alle 16,30
    3.pomeriggio+Sabato: dal Lunedì al Venerdì dalle 14,00 alle 20,00 e il Sabato dalle 8,30 alle 13,00.
    La sperimentazione sarà preceduta da un test presso il Back Office di Torino, a decorrere dal 1.8.03 fino al 30.9.03.
    Entro il mese di Gennaio 2004 le parti si incontreranno per una valutazione congiunta dell’andamento dell’esperimento. Fino all’avvio dell’esperimento rimarranno in essere tutte le modalità di gestione dell’orario attualmente utilizzate.

    a.2. Turno fisso pomeridiano per Booking Cuneo e Torino
    In funzione del Piano di Riorganizzazione 2002-2005, per tutta la durata dello stesso (fino al 31.10.05) e al fine di favorire la mobilità verso il Booking negli orari pomeridiani, sarà possibile, alle persone interessate e nei soli Booking di Cuneo e Torino, effettuare il seguente orario fisso pomeridiano:
    pomeriggio+Sabato: dal Lunedì al Venerdì dalle 14,00 alle 20,00 e il Sabato dalle 8,30 alle 13,00.
    Tale possibilità è riservata a un numero massimo di 30 posizioni al Booking e sarà attivata a titolo sperimentale dal 1.10.03 fino al 31.3.04.
    Entro il mese di Gennaio 2004 le parti si incontreranno per una valutazione congiunta dell’andamento dell’esperimento.

    b. Sala Macchine (CED)
    Turnazione 24h / 24 con esclusione del periodo dalle 22 di Sabato alle 22 di Domenica.

    c. Flight Watch e Assistenti Aeroportuali
    Nel rispetto dell’orario settimanale, turnazione su tutta la settimana, in funzione dei voli.

    Per coloro che hanno il turno di lavoro nelle fasce notturne (dalle 22 alle 6) e nei giorni festivi è prevista l’erogazione di una indennità pari al 10% della Retribuzione Lorda Mensile. Eventuali trattamenti di miglior favore già esistenti si considerano sostitutivi di quanto sopra.

    Fa inoltre eccezione l’orario dei parttime.
    Eventuali orari diversi da quelli sopra indicati, saranno progressivamente portati, entro il 1.11.2003, agli orari sopra indicati, con l’eccezione degli orari parttime e dell’orario fulltime con articolazione 7 h da Lunedì al Venerdì e 5 h il Sabato.

    3.INGRESSI

    A decorrere dal 1.8.03 gli ingressi saranno conteggiati a minuti anziché a quarti d’ora. Pertanto gli ingressi effettuati dopo le 8,30 e prima delle 9.30 saranno recuperabili con uscite per un numero di minuti pari ai minuti persi in entrata, nell’arco della giornata.

    Non sono ammessi più di quattro ritardi al mese sugli orari di ingresso consentiti. Eventuali ritardi superiori potranno essere oggetto di contestazione disciplinare. Per ritardo si intende un ritardo superiore ai 5 minuti rispetto all’orario previsto di entrata.

    4.LAVORO STRAORDINARIO

    Il lavoro straordinario viene retribuito solo per frazioni pari o superiori – nell’arco della giornata – ai 15 minuti, al netto degli eventuali recuperi per ritardi. A decorrere dal 1.8.03 verrà retribuito a minuti.

    Premesso che – ai sensi del CCNL, art. 35, comma 4) il lavoratore non può compiere lavoro straordinario ove non sia autorizzato dal datore di lavoro o da chi ne fa le veci, è possibile il recupero su base mensile. Non è possibile effettuare recuperi con una giornata intera di assenza.

    Ogni responsabile di Unità Organizzativa comunicherà ai propri collaboratori, prima dell’inizio del mese e in funzione delle necessità organizzative, il monte ore di lavoro supplementare autorizzato.
    In caso di mancanza di comunicazione, il monte ore è pari a 3 ore mensili.
    Le ore eccedenti dovranno essere preventivamente autorizzate dal Responsabile.
    A fine mese verrà inviato ai Responsabili un elenco delle ore supplementari, che gli stessi dovranno autorizzare, in base ai parametri di cui sopra.

    Ferma restando la necessità di una presenza in azienda, sia al mattino che al pomeriggio (attestata da almeno una timbratura al mattino e una al pomeriggio) agli impiegati di 1° livello e ai Quadri non è corrisposto il pagamento delle ore di lavoro straordinario, così come non vengono loro trattenuti eventuali permessi non retribuiti

    5.PERMESSI PER MOTIVI PERSONALI

    A decorrere dal 1.11.03 i permessi per Motivi personali sono definiti in 12 ore per tutti i collaboratori del Gruppo Alpitour fino al secondo livello.
    I Motivi Personali potranno essere utilizzati da un minimo di un’ora fino a un massimo di mezza giornata. Gli stessi dovranno essere concordati e autorizzati dal Responsabile.
    Il Responsabile non potrà rifiutarne la concessione a fronte di inderogabili motivi di carattere familiare o di visite o esami medici del dipendente o di familiari di primo grado, comprovati da certificazione idonea. Tali ore possono essere utilizzate entro il 31.10 di ogni anno e non sono cumulabili con quelle dell’esercizio successivo.

    6.EDUCATIONAL

    In considerazione delle particolari modalità con le quali sono effettuati i viaggi educational, il trattamento orario è il seguente
    1.Per i tour leader, riconoscimento di tutte le ore di lavoro effettivamente prestate, ivi compreso il lavoro supplementare, con le relative maggiorazioni (notturno, festivo, ecc.).
    2.Per i partecipanti, oltre alla normale retribuzione, riconoscimento forfetario onnicomprensivo di 2h per ogni giornata in cui l’orario di lavoro non prevede la presenza, con relative maggiorazioni previste dal contratto nazionale. Si riconosce che durante l’educational il lavoro effettivo sarà convenzionalmente considerato come organizzato sulle ore giornaliere contrattualmente previste.
    3.E’ comunque prevista la partecipazione agli educational anche alle persone in part time.

    7.FERIE

    Compilazione del Piano Ferie e restituzione entro il mese di Marzo di ogni anno.

    8.TESTO UNICO NORMATIVO

    Entro il 31.10.03 verrà redatto – a cura dell’Amministrazione del Personale – un testo unico relativo alle previsioni di cui sopra e alla gestione operativa della rilevazione delle presenze. Tale testo sarà illustrato e visionato in un apposito incontro con le OO.SS.

    9.FORMAZIONE

    Premessa

    Nell’intento di migliorare le competenze dell’insieme dei collaboratori del Gruppo Alpitour è stato varato un piano di formazione permanente per tutti gli Impiegati.

    Tipologia di corsi
    A decorrere dal 1.5.03 e fino al 31.12.2004 saranno attivati – nelle sedi di lavoro e in funzione del numero di iscritti – i seguenti corsi di formazione. Eventuali partecipazioni fuori della sede di lavoro saranno considerate in trasferta.

    a. Corsi in orario di lavoro (durata minima 16 ore)
    -Conoscenza dei processi in un Tour Operator – 20 edizioni da 15 partecipanti
    -Corso base di utilizzo di Outlook – 3 edizioni da 15 partecipanti
    -Corso base di utilizzo office (Windows, Word, Excel, Powerpoint, Internet) – 5 edizioni da 15 partecipanti
    -Corso avanzato di utilizzo office (per utenti esperti) – 7 edizioni da 15 partecipanti
    -Corso base CRS – 8 edizioni da 10 partecipanti
    -Corso base tariffe – 8 edizioni da 10 partecipanti
    -Corso base di comunicazione – 8 edizioni da 15 partecipanti

    b. Corsi fuori orario di lavoro (durata minima 30 ore)
    -Lingua Inglese (10 edizioni da 15 partecipanti)
    -Lingua Spagnola (8 edizioni da 15 partecipanti)

    c. Corsi su necessità
    -Corso base di Booking (minimo 120 ore)
    -Lingua Francese (in funzione delle eventuali necessità lavorative dei partecipanti)
    -Lingua Tedesca (in funzione delle eventuali necessità lavorative dei partecipanti)

    Modalità di accesso

    Entro il 28.2 di ogni anno verrà messo a disposizione di tutti gli Impiegati un calendario corsi. Ogni Impiegato potrà iscriversi – entro il 31.3 di ogni anno – ai corsi di cui ai gruppi a. e b. Entro il 30.4 le richieste verranno classificate, da parte della Direzione Risorse Umane, in tre gruppi, previa comunicazione alle RSA:
    1-partecipazione all’attività formativa essenziale per il ruolo
    2-partecipazione all’attività formativa importante, ma non indispensabile
    3-partecipazione all’attività formativa non necessaria per il ruolo
    Alle iscrizioni verrà data priorità in funzione dei parametri sopra indicati e – in secondo luogo – in funzione della data di ricevimento della richiesta.
    Nel caso di attività di formazione linguistica, il dipendente iscritto autorizzerà – a titolo di impegnativa – la trattenuta all’inizio del corso di 75 euro, che saranno rimborsati a fronte di una partecipazione ad almeno il 75% delle ore di lezioni o al raggiungimento dell’obiettivo didattico del corso.

    10.PARTTIME

    Nell’intento di conciliare le esigenze derivanti dal ruolo sociale di genitore con le esigenze lavorative, a decorrere dal 1.10.03 e fino al termine del Piano di Riorganizzazione (31.10.05) sarà possibile, agli Impiegati, accedere al parttime, in una prima fase (dal 1.10.03 al 31.3.04) in via sperimentale e – una volta terminata positivamente la fase sperimentale – fino a tutto il 31.10.05.

    Restano salve tutte le condizioni contrattualmente previste ad personam.

    Per ogni posizione di turno pomeridiano attivata al Booking ai sensi del precedente punto 2.a.2, sarà definita una posizione al Booking a parttime al mattino, dal Lunedì al Sabato, con orario dalle 8,30 alle 12,30 o dalle 9,00 alle 13,00. L’insieme di tali posizioni sarà accessibile a tutti gli Impiegati che ne faranno richiesta alla Direzione Risorse Umane entro il 31.8.03.

    L’accesso a tali posizioni sarà definito da una graduatoria, stilata dalla Direzione Risorse Umane, in base ai seguenti criteri di precedenza:
    1.figli in età tra 0 e 6 anni
    2.numero di figli
    3.anzianità aziendale

    Una quota del 20% dei posti disponibili sarà riservata alle persone che prima del 31.12.02 abbiano fatto richiesta di parttime, in ordine di richiesta.

    In funzione della graduatoria e dei posti disponibili gli Impiegati saranno ammessi a un primo periodo di parttime a tempo determinato, dal 1.10.03 al 31.3.04 e successivamente – una volta terminata positivamente la fase sperimentale – a un secondo periodo, dal 1.4.04 fino al 31.10.05.

    Eventuali passaggi di persone provenienti da altre unità organizzative saranno supportati da una preliminare attività formativa. Al termine dell’attività formativa sarà effettuata una verifica tra Azienda e OO.SS. sul raggiungimento degli obiettivi di apprendimento delle competenze. In caso di valutazione negativa, l’Azienda si riserva la possibilità di non stipulare il secondo contratto a tempo parziale, in funzione della incollocabilità della persona nella mansione del Booking. In tal caso il lavoratore potrà farsi assistere dalle OO.SS. per un chiarimento sulle relative motivazioni.

    L’Azienda si impegna – nel momento in cui avverrà la rilocalizzazione delle Sedi di Cuneo e Torino – a valutare la fattibilità di un asilo per i figli dei dipendenti, in funzione della disponibilità di locali idonei, del numero di interessati, degli impegni economici e della possibilità di sovvenzioni. All’uopo viene costituita una commissione composta da Azienda, OO.SS. e R.S.A. per l’attivazione dei contatti con le istituzioni pubbliche competenti.

    11.CIRCOLO DI GRUPPO

    Si concorda sulla opportunità di costituire – entro il 31.10.03 – un Circolo di Gruppo, eventualmente aperto ad altre realtà del mondo del turismo, che abbia lo scopo di favorire la crescita culturale, la conoscenza reciproca e la conoscenza del settore turistico.

    Il Circolo sarà finanziato con donazioni da parte delle Società di appartenenza dei dipendenti e con le quote di iscrizione da parte dei dipendenti attivi o pensionati (soci effettivi) e dei loro familiari (soci aggregati).

    Il Circolo aderirà al circuito C.s.a.in. e al Club Interline

    L’iscrizione al Circolo sarà volontaria e libera da parte del dipendente. La quota di iscrizione annuale – non frazionabile – sarà comprensiva della quota di iscrizione a C.s.a.in. e Club Interline e sarà trattenuta da cedolino.

    La quota di iscrizione al Circolo è – per il 2003-2004 – determinata in €. 20 /anno

    Il Circolo si doterà di uno statuto e di un regolamento, si organizzerà con una propria struttura, autonoma rispetto alle Società del Gruppo, le quali si faranno carico dei locali e degli strumenti di ufficio necessari per il funzionamento. In caso di indisponibilità dei locali, saranno consensualmente trovate soluzioni alternative.

    12.VIAGGI DI CONOSCENZA DELLE DESTINAZIONI

    Premesso che è interesse del Gruppo Alpitour ampliare la conoscenza diretta dei propri prodotti presso i propri collaboratori, si ritiene necessario facilitare la partecipazione dei dipendenti a viaggi di conoscenza delle destinazioni.

    13.MENSA AZIENDALE

    In considerazione del Piano di Riorganizzazione l’Azienda non è al momento in grado di aderire alla richiesta di Mensa Aziendale, anche in considerazione delle future rilocalizzazioni delle Sedi di Cuneo e Torino.

    Al termine del Piano di Riorganizzazione e in funzione dei risultati economici raggiunti l’Azienda si impegna a valutare congiuntamente con le OO.SS., in relazione alle localizzazioni, l’istituzione della mensa aziendale o – in alternativa – del ticket restaurant e i relativi valori. Si concorda pertanto che, prima del termine del Piano di Riorganizzazione – su richiesta delle Organizzazioni Sindacali – sarà attivato un tavolo di discussione relativamente all’argomento.

    Nel frattempo, dal 1.9.2003 fino al termine del Piano di Riorganizzazione, l’Azienda ritiene opportuno farsi carico del problema del pranzo dei dipendenti, nel seguente modo:
    -stipula di una convenzione con il Ristorante Aziendale di Cuneo, finalizzata a erogare un pranzo fisso a self service composto di tre alternative:
    1.Primo o verdure o insalata + acqua + pane al prezzo fisso di € 1,5
    2.Primo + verdure o insalata + acqua + pane al prezzo fisso di € 2,0
    3.Secondo + contorno + acqua + pane al prezzo fisso di € 2,5
    Viene istituita una Commissione Qualità, che verifichi la Qualità relativamente ai parametri: Qualità derrate / Peso / Cottura / Igiene.
    Resta inteso che il Ristorante Aziendale potrà offrire – a prezzi liberi – ogni altro tipo di ristorazione.
    -stipula di almeno 3 convenzioni con Ristoranti \ Mense \ Bar collocati entro 500 metri dalla sede di Torino, finalizzati a erogare un pasto fisso composto di tre alternative:
    1.Primo o verdure o insalata + acqua + pane al prezzo fisso di € 1,5
    2.Primo + verdure o insalata + acqua + pane al prezzo fisso di € 2,0
    3.Secondo + contorno + acqua + pane al prezzo fisso di € 2,5
    Viene istituita una Commissione Qualità, che verifichi la Qualità relativamente ai parametri: Qualità derrate / Peso / Cottura / Igiene.

    14.INFORTUNI

    L’Azienda si impegna ad attivare tutte le procedure necessarie per poter anticipare il trattamento di infortunio.

    15.INQUADRAMENTO

    Viene costituita una Commissione Inquadramento composta da Direzione Risorse Umane, OO.SS. e R.S.A., che – entro il 30.9.03 – realizzerà le seguenti operazioni:
    1.Elenco e codifica U.O. (vd. organigramma)
    2.Classificazione e codifica delle mansioni impiegatizie esistenti in Azienda
    3.Applicazione delle mansioni a ogni singolo dipendente
    4.Verifica e applicazione dell’inquadramento di ogni mansione nei livelli contrattuali

    Il lavoro della Commissione – una volta approvato – sarà utilizzato dalla Direzione Risorse Umane o dalle R.S.A. per individuare eventuali disallineamenti.

    Al termine della verifica la Direzione Risorse Umane comunicherà alle R.S.A e alle OO.SS. il numero dei passaggi di livello decisi.

    16.PREMIO DI RISULTATO

    Premesso che è essenziale il raggiungimento degli Obiettivi Minimi di Risultato Operativo previsti dal Piano di Riorganizzazione, a fronte del raggiungimento – per ogni singolo esercizio – degli stessi sarà erogato un Premio di Risultato.
    Il Premio di Risultato potrà essere incrementato in funzione del superamento degli Obiettivi Minimi, secondo la seguente scaletta.
    I Premi erogati nei singoli anni non sono da considerarsi progressivi.

    Obiettivo di risultato operativo
    Premio unitario
    Obiettivo Minimo
    € 380
    Obiettivo Minimo + 500.000
    € 480
    Obiettivo Minimo + 1.000.000
    € 600
    Obiettivo Minimo + 1.500.000
    € 700
    Obiettivo Minimo + 2.000.000
    € 800
    Obiettivo Minimo + 2.500.000
    € 1.000
    Obiettivo Minimo + 4.000.000
    € 1.200
    Obiettivo Minimo + 6.000.000
    € 1.400

    Gli Obiettivi Minimi sono così determinati:

    Esercizio 2002 – 2003: € 18.000.000
    Esercizio 2003 – 2004: € 27.500.000
    Esercizio 2004 – 2005: € 32.500.000

    Al raggiungimento di un risultato operativo pari o superiore a € 15.000.000 verrà comunque erogato un importo di € 130.

    Per risultato operativo si intendono le Quote di partecipazione lorde – costi (distribuzione, prodotto e struttura)

    Per la determinazione dei risultati si farà riferimento al risultato operativo consolidato dei quattro Tour Operator, così come indicato nel Bilancio approvato dal Consiglio di Amministrazione.

    Il Premio di Risultato sarà erogato in misura proporzionale all’orario e ai mesi lavorati nel corso dell’esercizio di riferimento. Non verrà pertanto erogato per i mesi di assenza dal lavoro superiori ai quindici giorni (es. malattie, maternità, aspettativa non retribuita, ecc.).

    Il Premio, relativo all’esercizio precedente, verrà erogato entro tre mesi dall’approvazione del Bilancio e comunque non oltre il mese di Giugno successivo all’approvazione del Bilancio.

    Il Premio sarà erogato a tutti i Quadri e gli Impiegati presenti nel corso dell’esercizio di riferimento, che abbiano superato il periodo di prova.

    Il presente accordo avrà decorrenza dalla data odierna fino al 31.10.2006. Solamente per quanto riguarda la parte economica, legata al Premio di Risultato, lo stesso avrà validità fino al 31.10.2005.

    Cuneo, 02 luglio 2003

    L.c.s.

    p. il Gruppo ALPITOURle R.S.A.

    p. l’UNIONE INDUSTRIALE p.FILCAMS–FISASCAT-UILTuCS
    della Provincia di Cuneo